Zenit San Pietroburgo - Udinese 1-0: sconfitta indolore, passano i friulani


L'Udinese ce la fa, dopo il 2-0 del Friuli riesce a limitare i danni sulle rive della Neva e torna a Udine con la qualificazione ai quarti di finale in tasca: è la prima volta nella sua storia che i bianconeri arrivano così lontani nella Coppa Uefa, i campioni in carica dello Zenit San Pietroburgo (l'ultima squadra in Europa a sconfiggere il Manchester United) si sono dovuti inchinare di fronte ai ragazzi di Pasquale Marino abile a non farsi intimorire dalla vecchia volpe di Dick Advocaat. Così l'Udinese è tra le prime otto d'Europa sponda Uefa, traguardo non da poco, non possiamo che tifare per lei d'ora in avanti.

Allo Stadio Petrovskij i padroni di casa sanno che per recuperare lo 0-2 dell'andata c'è bisogno della partita perfetta, fatta d'intensità associata a indubbia qualità: Danny, Zyryanov, Fayzulin e Pogrebnyak sono gli uomini d'attacco che hanno il compito di impensierire la retroguardia ospite e nel primo tempo danno tutta l'impressione di riuscirci. L'Udinese parte bene, vuole fare la partita e a tratti ci riesce; tuttavia i russi escono fuori e pressano con zelo i centrocampisti avversari. Dopo il brivido per un presunto fallo di mano di D'Agostino lo Zenit passa.

Tymoschuk spedisce in rete una palla proveniente da un corner mancino, vano il tentativo di Handanovic di respingere la conclusione. Ci credono i padroni di casa che sfiorano il raddoppio con Fayzulin e Danny, risultando però a volte imprecisi a volte sfortunati. Nella ripresa fuori Lukovic, fattosi male, dentro Isla: l'Udinese prende coraggio, alleggerisce la pressione degli avversari e fa il conto alla rovescia. Addirittura sfiora il pari in un paio di occasioni con Quagliarella, lo Zenit cerca di ripartire ma è stanco. Finisce 0-1, è festa grande in casa Udinese, dopo quasi due anni ininterrotti finisce l'avventura europea dello Zenit.

Tabellino

ZENIT SAN PIETROBURGO-UDINESE 1-0 (1-0)
MARCATORE: Tymoschuk al 34' p.t.
ZENIT (4-2-3-1:) Malafeev; Semshov, Krizanac, Tymoschuk, Kim; Denisov, Sirl (26' s.t. Huszti); Danny, Zyryanov, Fayzulin (26' s.t. Tekke); Pogrebnyak. (Contofalsky, Ionov). All. Advocaat.
UDINESE (4-3-3): Handanovic; Lukovic (13' s.t. Isla), Zapata, Felipe, Pasquale; Inler, D'Agostino, Asamoah; Pepe, Quagliarella, Di Natale (46' s.t. Obodo). (Koprivec, Sala, Zimling, Floro Flores, Sanchez). All. Marino (squalificato, in panchina Mezzini).
ARBITRO: Atkinson (Ing).
NOTE: spettatori 21.000 circa.Ammoniti Pepe, Quagliarella, Krizanac. Recupero: 1' p.t., 4' s.t.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: