Torino - Sampdoria 1-3: la premiata coppia Pazzini - Cassano inguaia Novellino


Il Torino spreca un'altra occasione per imprimere una svolta a questa sua travagliata stagione. Gli uomini di Novellino non giocano male ma pagano eccessivamente il cinismo di una Sampdoria apparsa tranquilla e vogliosa di divertirsi. Mattatori della giornata i soliti due, Pazzini e Cassano, autori di un gol a testa. Il secondo gol blucerchiato porta invece la firma di Sammarco. Inutile la rete di Rolando Bianchi che alla mezz'ora del primo tempo aveva accorciato le distanze replicando all'uno-due dei genovesi. (Video)

Novellino non potendo disporre di Rosina si affida all'estro di Gasbarroni per provare a scardinare la difesa avversaria, Rolando Bianchi è la punta di diamante dello schieramento granata. A centrocampo troviamo esperienza, qualità e quantità grazie a uomini come Dzemaili, Corini, Paolo Zanetti e Diana. Mazzarri si gode la partita dalla tribuna fumando una sigaretta dopo l'altra, al suo posto in panchina c'è Vittorio Russo balzato agli onori della cronaca dopo aver guidato la squadra in occasione della rotonda vittoria in Coppa Italia contro l'Inter.

Gli ospiti trovano il vantaggio dopo appena otto minuti, l'azione si sviluppa sull'asse Cassano - Franceschini, il centrocampista serve dentro Pazzini che è bravo a colpire di destro e a battere Sereni. La partita è vivace e le due squadre si affrontano a viso aperto a tutto vantaggio dello spettacolo, sono molte le occasioni create dai 22 in campo. Al quarto d'ora il Torino potrebbe pareggiare, Gasbarroni serve in profondità Diana che conclude verso la porta di piatto, bravo Castellazzi a neutralizzarlo, forse una soluzione di potenza da parte del centrocampista del Toro sarebbe stata più efficace. Al 24° è ancora la Samp a passare, il sempre ispirato Cassano serve Sammarco che non ha difficoltà a infilare per la seconda volta Sereni di piatto destro.

La reazione del Torino è pero immediata, i granata impiegano soltanto cinque minuti a riaprire la partita: Bianchi di tacco beffa il portiere avversario raccogliendo un ottimo assist di Dzemaili. Le emozioni non finiscono qua, per i padroni di casa ringalluzziti ci provano Diana e ancora Bianchi. La Samp risponde con la sua coppia d'oro, Cassano mette in mezzo una palla che Pazzini non raggiunge per un soffio. Poi arriva il momento di Matteo Sereni che evita la terza marcatura dei blucerchiati esibendosi in un intervento prodigioso sul colpo di testa di Padalino.

Dopo i ritmi forsennati dei primi 45 minuti era normale che nella ripresa ci sarebbe stata maggiore tranquillità. Il Torino prova a mettere sotto l'avversario nei primi minuti del secondo tempo ma la Sampdoria controlla la situazione con relativa tranquillità. Ovviamente la squadra di Mazzarri può sfruttare le ripartenze e gli ampi spazi che mano mano vanno creandosi. Così al 24° i blucerchiati assestano il colpo del definitivo ko, buona palla filtrante per Cassano che infila il diagonale giusto e porta il risultato sul definitivo 1-3. A questo punto la partita perde qualsiasi spunto di interesse. Il Torino non ne ha più, vuoi per la stanchezza, vuoi per lo scoramento, e la partita si avvia placidamente verso la sua conclusione.

Diventa drammatica la situazione della squadra di Novellino, raggiunti dal Lecce i granata sono sempre più invischiati nella zona retrocessione. A questo punto è da verificare anche la posizione dell'attuale tecnico, non sono escluse sorprese nelle prossime ore, circola già da qualche giorno il nome di Papadopulo anche se non è da escludere l'ennesimo ritorno di De Biasi. La Sampdoria, con la finale di Coppa Italia a portata di mano, si gode questo momento favorevole e una classifica finalmente più consona al valore delle sue potenzialità.

Tabellino

TORINO-SAMPDORIA 1-3
(1-2)
MARCATORI: nel pt 8' Pazzini, 24' Sammarco, 29' Bianchi; nel st, 24' Cassano
TORINO: Sereni; Rivalta, Natali, Pisano, Rubin; Diana (25' st Stellone), Corini, Dzemaili, Zanetti (9' st Barone); Gasbarroni; Bianchi. All. Novellino.
SAMPDORIA: Castellazzi; Campagnaro (38' st Raggi), Lucchini, Accardi (44' st Gastaldello); Padalino (15' st Dessena), Sammarco, Palombo, Franceschini, Pieri; Pazzini, Cassano. All. Russo.
ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno.
NOTE: recuperi 1' e 5'.Ammoniti: Pisano, Corini, Padalino, Bianchi, Dzemaili, Rubin e Pieri, tutti per gioco scorretto.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: