Raiola frena: "Ibrahimovic non si muove dall'Inter"

Mino Raiola, agente di Zlatan Ibrahimovic, cerca di porre un freno alle recenti speculazioni che vorrebbero la sua stella in procinto di abbandonare l'Inter. Il caso, secondo quanto riferisce Raiola, non esiste. Non ci sono le richieste di Ibra per un aumento di ingaggio, quelle per nuovi acquisti che garantiscano maggiore competitività europea ai nerazzurri né tanto meno quella di essere ceduto ad un altro club.


Si parla di convincere Ibrahimovic a restare, ma nessuno ha detto che va via. Stanno facendo tutto loro. Moratti ha ragione quando dice che stiamo dando l'esca ai giornali per andare avanti su una storia che non esiste. E poi non abbiamo mai chiesto soldi e nemmeno rinforzi. Mai, mai e mai, ve lo posso garantire. E chi dice il contrario è un bugiardo. Chiaro, tutto ha un prezzo, è evidente, ma non è un problema.

La smentita vale relativamente poco, soprattutto dopo le sibilline parole di Zlatan dopo Inter - Reggina, il famoso "ora penso a vincere lo scudetto, poi vedremo" pronunciato di fronte a quanti gli chiedevano rassicurazioni sul suo futuro in nerazzurro.
In questo frangente il ruolo di Raiola, impegnato nelle sue manovre, è quello di "pompiere" dopo la frase di Ibrahimovic che aveva dato a troppi l'impressione di essere un mezzo addio all'Inter.

Non c'è che da rimanere in attesa per la prossima tappa di questa vicenda che rischia di diventare, in estate, il classico tormentone del calciomercato.

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: