Ritirata la patente a Santacroce per guida in stato d'ebbrezza


Brutta avventura nella notte per il difensore del Napoli Fabiano Santacroce. Erano da poco passate le tre quando il giovane calciatore è stato fermato dalla polizia municipale partenopea per un controllo di routine nei pressi di Piazza Vittoria. In compagnia della sua ragazza Santacroce era appena uscito da un locale del centro di Napoli, nella zona di Piazza dei Miracoli. In seguito al controllo all'etilometro la percentuale di alcool nel suo sangue è risultata superiore al limite consentito dalla legge che attualmente prevede la soglia massima di 0,5 grammi/litro.

Per questo il difensore si è visto ritirare la patente, la guida del suo Suv è stata poi affidata alla sua compagna. L'episodio potrebbe creare dei problemi al difensore che è stato convocato da Casiraghi per la partita di martedì contro l'Olanda e magari anche in casa Napoli qualcuno potrebbe non essere contento. C'è però da rimarcare che i limiti consentiti dalla legge sono talmente bassi che non c'è assolutamente bisogno di essere ubriachi per superarli, questo per dire che il giovane Santacroce potrebbe essersi ritrovato in questa condizione anche per due bicchieri di vino.

In ogni caso risponderà alla convocazione in attesa di sapere se ci saranno sanzioni nei suoi confronti dalla società. Il difensore era stato già protagonista di un episodio poco piacevole, all'inizio di febbraio si era infatti azzuffato con il compagno di squadra Pazienza per uno scontro di gioco. In quel caso puntuale gli fu recapitata una multa, riguardo alla disavventura di ieri sera molto probabilmente sarà importante conoscere il suo tasso alcolemico, il dato per il momento non è stato reso noto.

  • shares
  • +1
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: