Silvio Berlusconi: Milan estraneo a calciopoli



L'ex presidente del consiglio è furioso: il suo Milan, il suo Galliani sono stati ingiustamente accusati, messi in discussione, privati del prestigio che con il lavoro e i sacrifici erano riusciti a guadagnarsi:

"Il Milan è assolutamente estraneo allo scandalo, penalmente e moralmente. Il risultato dimostra che non c'è stato nessun favore da parte arbitrale. Adriano Galliani è la persona più onesta e trasparente con cui ho lavorato. Immaginare un controsistema del Milan è l'insulto più grande. Avremmo messo in piedi un sistema per perdere".

Berlusconi non accetta la pubblica gogna alla quale i personaggi coinvolti sono stati costretti. I giornali hanno esagerato pubblicando l'inpubblicabile:

"Le intercettazioni sono una barbarie, un'inciviltà assoluta. Dimostrano come la magistratura non intervenga nei confronti dei suoi membri che sarebbero obbligati dalla legge a non palesare se non ciò che è penalmente rilevante."

  • shares
  • +1
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: