Branca fa luce sul caso Sneijder: "Per giocare deve venire incontro alle nostre esigenze"


Sembra ormai che il rapporto tra l'Inter e Wesley Sneijder sia irrecuperabile. Che alla base del malcontento dell'olandese ci fossero ragioni di natura economica si sapeva da tempo, tant'è che il suo nome in queste ultime settimane è stato associato a molti club stranieri, la conferma però arriva oggi direttamente da Marco Branca che ha fatto capire, senza giri di parole, che se il giocatore non accetta la proposta di rinnovo del club difficilmente rivedrà il campo, almeno in maglia nerazzurra. Intervistato da Sky il direttore dell'area tecnica nerazzurra ha spiegato con chiarezza come stanno le cose, la società ha proposto al giocatore una riduzione di ingaggio che lo stesso non sembra essere disposto ad accettare, per questo di concerto con Stramaccioni si è deciso di tenerlo ai margini della rosa, per permettergli di riflettere con maggiore "serenità":

La situazione di Wes, che fa parte della nostra storia e che è un giocatore a cui tutti noi vogliamo bene, è che stiamo discutendo da tempo l'eventuale e per noi necessaria modifica contrattuale di Wesley. In relazione a questa vicenda, vogliamo lasciare tutto il tempo necessario al ragazzo e al suo staff di valutare bene quelli che sono i termini della nostra proposta. Quindi, la decisione tecnica e della società di non utilizzare in questo frangente il giocatore va ricondotta all'attesa di maggior serenità e di maggior chiarezza. Questo, peraltro, consentirà al nostro allenatore di dare più spazio ad altri nostri giocatori. In questo momento, Stramaccioni e noi della società siamo concordi nella scelta dell'attesa di questa serenità. Sono in questo mondo da tanti anni, abbiamo rispetto per il lavoro degli altri e gli altri devono rispettare le nostre esigenze. Queste esigenze per tutti non vanno più nascoste, c'è un discorso molto serio, siamo pazienti perché abbiamo un certo tipo di rapporto con Sneijder e vale anche da parte sua. Siamo pazienti e sereni in attesa dell'evolversi della situazione.



Non si è fatta attendere la replica dall'Olanda, ovviamente a rispondere non è stato il giocatore ma suo padre, Barry Sneijder sentito da Voetbal International ha manifestato soddisfazione per le dichiarazioni del dirigente nerazzurro, non fosse altro per la sua schiettezza in merito alla situazione attuale del figlio Wesley a cui di certo non mancano le offerte per un cambio di casacca: "Siamo contenti che l'Inter abbia reso pubblico tutto ciò che stava succedendo. Noi non stiamo forzando nulla, è una situazione che va avanti da un paio di settimane. Ora sappiamo qual è la presa di posizione dell'Inter e decideremo tutto, visto che Wesley ha ancora 2 anni e mezzo di contratto. Ci auguriamo che presto si possa trovare una soluzione". E tutto lascia pensare che questa soluzione porterà l'olandese lontano da Milano, Stramaccioni sarà libero di dare maggior spazio ad altri giocatori e Sneijder potrà ritornare a giocare con continuità o almeno a lottare per una maglia da titolare alla pari dei suoi compagni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: