Brasile, il successore di Menezes sarà Felipe Scolare e non Pep Guardiola

Domani la Federazione Brasiliana di calcio nominerà Felipe Scolari nuovo allenatore della nazionale in vista dei mondiali casalinghi del 2014. Niente da fare dunque per lo spagnolo Pep Guardiola, bocciato già nei giorni scorsi dallo stesso presidente della federazione Marin che aveva annunciato di non voler affidare la nazionale ad uno straniero. Quello di Scolari è un ritorno sulla panchina verdeoro dopo il successo nel 2002 ottenuto con una delle nazionali brasiliane sulla carta meno competitive di sempre.

La federazione è convinta che 'lo Sceriffo' sia l'uomo giusto per guidare il giovane gruppo della nazionale che è chiamato a vincere assolutamente il secondo Mondiale casalingo della storia, dopo quello del 1950 perso a sorpresa contro l'Uruguay. Dopo la prima avventura sulla panchina del Brasile, Scolari ha guidato la nazionale del Portogallo dal 2002 al 2008, con il miglior risultato della finale di Euro 2004 persa contro la Grecia.

Successivamente ha allenato Chelsea, Bunyodkor e Palmeiras, tutte parentesi chiuse con l'esonero a causa degli scarsi risultati. Nonostante queste ultime esperienze poco incoraggianti, i brasiliani sono convinti che Scolari possa riuscire a ripetersi dopo essere riuscito a salvare la nazionale dall'onta dell'eliminazione nel girone di qualificazione al mondiale 2002, vincendo poi il trofeo in Corea e Giappone puntando tutto su Ronaldo, appena ritornato ad alti livelli dopo tre stagione tribolate con l'Inter a causa di diversi infortuni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail