Catania - Milan 1-3 | Risultato finale e Video Gol: siciliani avanti, poi El Shaarawy (doppietta) e Boateng (anche espulso). Il pareggio era in fuorigioco

Eccovi il video con i gol segnati stasera al Massimino.

Catania - Milan 1-3: le foto della Partita

Catania - Milan 1-3: le foto della Partita
Catania - Milan 1-3: le foto della Partita
Catania - Milan 1-3: le foto della Partita
Catania - Milan 1-3: le foto della Partita

Catania - Milan 1-3: la cronaca del match

I tifosi rossoneri non possono ritenersi del tutto soddisfatti della vittoria al Massimino. Primo tempo inguardabile, con il Catania in vantaggio grazie al colpo di testa di Legrottaglie su calcio d'angolo. La seconda frazione di gioco inizia malissimo per i siciliani che restano in 10 per l'epulsione di Barrientos, il quale perde la testa e calcia Nocerino a centrocampo. Qui cambia tutto. Pochi minuti dopo El Shaarawy pareggia, ma al momento del tocco di Robinho è in posizione netta di fuorigioco. Il vantaggio arriva con un grande gol di Boateng, che poi viene espulso per un tackle da dietro. Infine, il gran destro del Faraone, che chiude la partita, fino a quel momento in bilico soprattuto per i demeriti della squadra di Allegri. Milan inaffidabile in difesa e El Shaarawy-dipendente. Catania sfortunato con gli arbitraggi: dopo Inter e Juventus, anche il Milan vince contro i siciliani grazie ad un vistoso errore arbitrale.
96' - E' finita, il Milan batte Catania 1-3 al Massimino.
95' - Brutto fallo, di frustrazione, di Rolin. Ammonito.
93' - Fuori Robinho, dentro Ambrosini.
92' - GOL MILAN! El Shaarawy, ancora lui. Grande destro a girare dalla sinistra sul secondo palo.

90' - Boateng espulso per fallo da dietro.

89' - Palo di Emanuelson, a chiudere una confusa azione offensiva milanista con protagonista Robinho.
86' - Punizione battuta da Robinho: pallone sulla barriera.
85' - Ultimi 5 minuti. Bellusci ammonito (diffidato) per fallo su El Shaarawy al limite dell'area.
84' - Errori da una parte e dall'altra. Prima Constant, poi Alvarez che crossa male dalla destra.
81' - Sulla ripartenza, 3 contro due, Robinho fallisce incredibilmente il gol che avrebbe chiuso la partita, calciando altissimo il pallone servito da Nocerino. Allegri imbufalito.

79' - Castro tocca sulla sinistra per Marchesi che crossa in mezzo. Il Milan si salva in angolo.
77' - Fuori Bergessio, dentro Doukara.

76' - Il Milan non dà la sensazione di avere pienamente in mano la gara. Catania molto stanco.
75' - Boateng servito in area da El Shaarawy, ma cade dopo il contrasto con il suo direttore marcatore.
71' - Nel Catania dentro Bellusci e Paglialunga al posto di Almiron (infortunato) e Salifu.
68' - El Shaarawy da solo contro Andujar non segna. Grande partita del portiere del Catania, che mette in angolo.

67' - Robinho spreca una ripartenza, non servendo sulla sinistra El Shaarawy.
65' - Lungo possesso palla milanista. I rossoneri quasi rinunciano a giocare. Intanto esce Montolivo ed entra Emanuelson. Boateng nuovo capitano in campo.
62' - Nocerino anticipato in area di rigore catanese. Corner.

61' - La gara ha cambiato completamente volto. Ora il Milan tiene palla, il Catania fatica a uscire dalla propria metà campo.
57' - Il gioco viene fermato per un minuto circa perché la bandierina di un corner è stata abbattuta.

56' - GOL MILAN! Grande gol di Boateng che calcia col destro da fuori area. Andujar non può arrivare sul pallone. Rossoneri in vantaggio!

55' - Fallo di Alvarez su El Shaarawy non fischiato; anzi Orsato ammonisce l'attaccante per simulazione.
52' - GOL MILAN! El Shaarawy mette dentro il pallone crossato da Boateng e allungato da Robinho in area. Al momento del tocco del brasiliano il Faraone era nettamente in fuorigioco.

48' - Follia Barrientos, che a centrocampo calcia brutalmente Nocerino. Seconda ammonizione, il Catania resta in 10!

47' - Anche in questi primi minuti non pare un Milan particolarmente carico.
45' - Squadre in campo, tutto pronto per la ripresa. Nessuna sostituzione nelle due squadre.
Ecco il gol che per al momento sta decidendo la gara.
46' - Acerbi fa fallo su Bergessio. Amelia blocca il tiro di Lodi. E Orsato manda tutti negli spogliatoi.
45' - Un minuto di recupero.
43' - Montolivo di prima serve molto bene El Shaarawy, ma anche in questo caso Andujar esce coi tempi giusti e di testa colpisce il pallone al limite dell'area.
41' - Barrientos ammonito per simulazion.
40' - Il Milan ora preme, ma sulle palle alte la difesa siciliana ha la meglio.
36' - Acerbi e Constant si complicano la vita in area di rigore. E il guineano rischia pure il fallo su Bergessio.

35' - Fischiato un fuorigioco dubbio a Boateng.

33' - Ancora un contrasto tra Bergessio e Constant con qualche scintilla di troppo.

32' - Boateng serve sulla destra Robinho il cui cross non viene sfruttato dai compagni.
31' - Orsato ammonisce verbalmente Maran.

30' - Oltre il tiro iniziale di Boateng e il gol del Catania, nessuna occasione importante finora.
27' - Proteste del Catania per il fallo fischiato contro Bergessio su Constant.

24' - Almiron su calcio di punizione dalla grande distanza. Esterno altissimo. E c'è anche il fallo di Marchese.

23' - Ritmi bassi, i rossoneri tengono molto il pallone tra i piedi senza essere mai pericoloso.
20' - Constant va via sulla sinistra e prova a metterla in mezzo per Boateng. Ma Andujar anticipa nettamente il milanista.
18' - Il Milan tiene palla ma non pare avere particolari idee. Il Catania è veloce nelle ripartenze.
15' - Ancora Catania in avanti, con Almiron che a due passi da Amelia non riesce a colpire di testa. Portiere rossonero colpevole per essere rimasto tra i pali.

11' - GOL CATANIA! Calcio d'angolo di Lodi dopo un'ottima incursione sulla sinistra di Castro. Legrottaglie stacca in mezzo all'area tutto solo. Amelia immobile. Catania in vantaggio. E' il gol dell'ex.

9' - Nocerino supera col doppio passo l'avversario diretto, ma il suo cross è troppo lungo.
8' - Prolungato possesso di palla milanista. Il Catania tiene bene il campo.
6' Improvvisa conclusione di Boateng col sinistro dal limite dell'area. Andujar si stende molto bene sulla sua sinistra e blocca.

5' - Montolivo lancia El Shaarawy centralmente. Andujar interviene di testa appena fuori area.
4' - Lodi va via in percussione centrale, cercando di lanciare Bergessio. Amelia anticipa tutti in uscita bassa.
2' - Alvarez rischia con un retropassaggio di testa verso Andujar. El Shaarawy comunque è in ritardo.
1' - Partiti, primo pallone del Catania.

20.44 I saluti tra i protagonisti.

20.41 - Tutto pronto al Massimino. Le squadre stanno per entrare in campo.

20.20 - Non ci sono grandi sorprese nelle due formazioni. Nel Milan il titolare tra i pali è ancora Amelia, al posto dell'infortunato Abbiati. Acerbi ha la meglio su Zapata per sostituire lo squalificato Yepes. Il tridente offensivo è formato da Robinho, Boateng e El Shaarawy. Nel Catania spazio a Salifu dal primo minuto.

19.30 - Manca poco più di un'ora al fischio di inizio di Catania-Milan. Ecco le formazioni ufficiali:
Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Rolin, Marchese; Almiron, Lodi, Salifu; Castro, Bergessio, Barrientos.
Milan (4-3-3): Amelia; De Sciglio, Mexes, Acerbi, Constant; Montolivo, De Jong, Nocerino; Robinho, Boateng, El Shaarawy.

Catania - Milan, torna subito la Serie A: anticipo al venerdì. Le probabili formazioni.


Catania

e Milan inaugurano la 15° Giornata di Serie A. Pochi, pochissimi giorni di tregua riempiti comunque dal calendario della Coppa Italia, e torna in campo il massimo campionato. Dopo il turno spezzatino spalmato su 4 giorni stavolta ce la caveremo con questo anticipo del venerdì e un programma più "classico" fra sabato e domenica. La partita del Massimino di venerdì era già stata fissata da tempo, sin da quanto era impossibile sapere che per il Milan la sfida di Champions League con lo Zenit di martedì prossimo non sarebbe servita ai rossoneri. La squadra di Allegri è già qualificata come seconda nel girone, il Malaga è irraggiungibile, a San Siro sarà una partita importante soltanto per i russi che non possono farsi sfuggire il "ripiego" dell'Europa League.

Insomma, il Milan sarà certamente poco distratto dall'impegno europeo, la priorità è il campionato soprattutto perché i punti di distacco dalle zone che contano della classifica sono tante e c'è da sfruttare l'onda degli ultimi positivi risultati ottenuti. Prima il pareggio in rimonta al San Paolo con il Napoli, poi la vittoria di misura sui campioni d'Italia della Juventus, talmente inattesa alla vigilia da potersi rivelare la vera "svolta" della stagione sin qui di "ricostruzione" dei ragazzi di Allegri.

Di fronte il Milan si ritroverà un Catania frastornato dalla sconfitta nel Derby di Sicilia con il Palermo, un 3-1 pesante, anche perché di recente gli etnei erano abituati ad altri risultati nei confronti con i rosanero. D'altra parte le difficoltà in trasferta degli uomini di Maran sono note, i punti raccolti fin qui arrivano in gran parte dal rendimento casalingo e proprio per questo il big match contro il Milan potrebbe essere l'occasione per rimettersi subito in marcia con un risultato positivo e prestigioso dal punto di vista del blasone dell'avversario. Al di là della rivalità campanilistica con i palermitani.

Dal canto suo i rossoneri hanno ricevuto la terza visita consecutiva del presidente Berlusconi a Milanello, sempre più convinto dei suoi poteri taumaturgici. Il patron ha spronato El Shaarawy e compagni a continuare il buon lavoro fatto recentemente, la convinzione è che con una prestazione di livello simile a quella di domenica scorsa sarà possibile portare via tre punti preziosissimi dal Massimino.

Servirà la stessa concentrazione e sacrificio da parte dei giocatori che occuperanno il reparto avanzato, anche se è probabile che con il Catania vedremo un Milan dal baricentro più alto, con maggiore propensione ad attaccare rispetto a quello visto con la Juventus. Allegri è più realista del Re, consapevole che data la posizione in classifica sia paradossalmente più importante vincere a Catania di quanto non lo sia stato farlo a San Siro con la capolista:

Una cosa è certa: ai fini della classifica questa partita è più importante di quella con la Juve; sarà fondamentale per risalire. Non sarà facile, ma dobbiamo tornare a casa con dei punti.

Sulla formazione Allegri ha le idee chiare: confermare la squadra vista contro la Juventus con due eccezioni in difesa. Fra i pali dovrebbe tornare Abbiati mentre Yepes lascerà il suo post ad uno fra Zapata (favorito) e Acerbi. A centrocampo ancora in campo De Jong, Nocerino e Montolivo con il tridente d'attacco El Shaarawy, Boateng, Robinho dal primo minuto.

Nel Catania sono squalificati Spolli e Gomez. Torna in difesa Rolin, mentre in attacco rientra Bergessio con Doukara favorito dal primo minuto al posto del deludente Morimoto.

Catania - Milan | Le probabili formazioni


Catania

: Andujar, Alvarez, Rolin, Legrottaglie, Marchese, Castro, Lodi, Almiron, Doukara, Bergessio, Barrientos. A Disposizione: Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Bellusci, Addamo, Salifu, Paglialunga, Barisic, Morimoto. All. Maran

Milan: Abbiati, De Sciglio, Mexes, Zapata, Constant, Montolivo, De Jong, Nocerino, Boateng, Robinho, El Shaarawy. A disposizione: Amelia, Gabriel, Acerbi, Strasser, Emanuelson, Ambrosini, Flamini, Niang, Pazzini, Bojan. All. Allegri

Catania - Milan | I precedenti


Nei 15 precedenti il Milan ha ottenuto 6 vittorie al Massimino contro le 2 del Catania. Sette i pareggi conseguiti, l'ultimo lo scorso anno con le polemiche rossonere per un gol fantasma di Robinho (che poi da accurati controlli si rivelò essere in realtà un "non gol"). L'ultima vittoria del Milan risale al campionato 2010/2011 (gol di Ibrahimovic e Robinho) mentre per ritrovare un successo del Catania con i rossoneri bisogna risalire fino alla stagione 62/63. Dopo quell'1-0 i siciliani si sono sempre dovuti accontentare, al massimo, di tenere un punticino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail