Derby Juve - Toro, Marchisio nostalgico: "Che belle le sfide da bambini"

Dai pulcini alla prima squadra, Claudio Marchisio è senz'altro uno che di derby Juventus - Torino se ne intende. In un'intervista a 'La Stampa' il centrocampista bianconero ha raccontato con un pizzico di nostalgia le prime sfide contro i 'cuginastri' granata, giocate in un clima decisamente più rilassato rispetto a quello che si vive da settimane a Torino. Il primo derby il numero 8 juventino l'ha giocato nel 1993, a sette anni di età. Subito dopo la partita tutti i bambini ed i genitori di entrambe le squadre passavano qualche ora insieme facendo una grigliata:

«Ho nostalgia delle finali che giocavamo da bambini contro i granata, magari a mezzogiorno in pieno giugno perchè dopo c’era la grigliata e si andava tutti a mangiare: i genitori discutevano tra loro e noi ricominciavamo a giocare mescolandoci a quelli del Toro».

Il derby a Torino manca da tre anni, ed entrambe le squadre sognano di vivere le emozioni forti del passato: "Lo si aspettava da tanto, non solo noi, ma anche i giocatori del Toro, i nostri tifosi, la città, quindi è bello rivivere una partita così importante, non sono perchè è il derby, ma anche perché vogliamo sicuramente rifarci dopo la partita contro il Milan".

Mercoledì prossimo la Juve dovrà giocare in Champions contro lo Shakhtar Donetsk, una partita determinante per il passaggio del turno, ma Marchisio ha promesso ai suoi tifosi comunque il massimo impegno:

«La testa è soltanto per questa partita perché è la più importante ora. Sappiamo che abbiamo perso dei punti importanti nelle ultime giornate di campionato, sia con la Lazio che con il Milan, quindi dobbiamo concentrarci adesso sul campionato, perchè le squadre dietro di noi si sono avvicinate moltissimo. Sappiamo di affrontare una grande squadra, il derby di Torino, e poi la classifica è importante».

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail