Los Angeles Galaxy ancora campione nella MLS, nel giorno dell'addio a Beckham battono la Dynamo Houston

I Los Angeles Galaxy si sono laureati ieri campioni della MLS per il secondo anno consecutivo, la festa è scoppiata quando per noi in Italia erano già le prime ore del 2 dicembre. La squadra californiana si è imposta sulla Dynamo Houston per 3-1, a questo punto per i texani Beckham e compagni iniziano a diventare un incubo visto che anche lo scorso anno l'epilogo del campionato fu lo stesso. Poco conta, i Galaxy conquistano il quarto titolo della loro storia, ma in un giorno di felicità sono tanti i tifosi tristi perché la finale di ieri è coincisa con l'ultima partita dell'inglese che aveva già annunciato la fine della della sua avventura in terra americana. A fine match lo Spice Boy ha commentato così il successo e la sua intera esperienza in MLS: "Per quanto mi riguarda sono stati sei anni stupendi, spero di aver portato interesse per il calcio e che la gente si sia divertita a guardarmi giocare. Aver vinto gli ultimi due titoli poi è il modo migliore per congedarsi dai tifosi di LA. Immaginavo che sarebbe stata per me una giornata emozionante, che si vincesse o si perdesse. Uscire è stato duro ma mi è piaciuto vincere".

Mentre in sottofondo i suoi compagni intonavano un coro, "One more year", per convincerlo a restare ancora con loro, l'inglese ha spiegato che ormai ha deciso: vorrebbe tornare in Europa ma ancora non ha alcuna idea precisa sul suo futuro. Bruce Arena lo ha sostituito nel secondo tempo per permettergli di ricevere la standing ovation dell'Home Depot Center di Carson, 30 mila persone lo hanno salutato commosse mentre il giocatore si è concesso un giro di campo in stile Del Piero. Ma passiamo alla partita che come detto i californiani hanno vinto per 3-1, un anno fa i Texani si dovettero arrendere nuovamente ma con un passivo meno pesante, finì infatti 1-0. Partita non facile, di rimonta, per Los Angeles che sono costretti ad andare a riposo in svantaggio per 1-0 grazie al gol di Carr nel finale della prima frazione di gioco. Houston ce la mette tutta a rovinare la festa alla gente di Los Angeles ma nella ripresa la squadra di Bruce Arena riesce a ribaltare il risultato.

Le immagini della finale di MLS: Los Angeles Galaxy - Dynamo Houston 3-1

Le immagini della finale di MLS: Los Angeles Galaxy - Dynamo Houston 3-1
Le immagini della finale di MLS: Los Angeles Galaxy - Dynamo Houston 3-1
Le immagini della finale di MLS: Los Angeles Galaxy - Dynamo Houston 3-1
Le immagini della finale di MLS: Los Angeles Galaxy - Dynamo Houston 3-1


Il pareggio viene raggiunto al 60' con un gol di testa del difensore Gonzalez, cinque minuti più tardi il raddoppio di Donovan su rigore per un fallo di mano in area. A questo punto Los Angeles prova a gestire il pallone per non correre ulteriori rischi, la reazione della Dynamo è confusa e non produce veri pericoli per i campioni in carica. La partita viene chiusa definitivamente nel finale con un secondo rigore, anche questo netto, per atterramento di Robbie Keane. Tutto lo stadio chiama sul dischetto David Beckham, ma l'irlandese ignora l'invito, si incarica della battuta del rigore e lo trasforma fissando il risultato sul definitivo 3-1. Finisce quindi con una giornata trionfale il sogno americano di Beckham che aveva il compito di aiutare la MLS a salire di livello, dopo sei anni il bilancio è sicuramente positivo, il campionato nordamericano è migliorato molto rispetto al 2007. Ora c'è l'Europa pronta a riabbracciare il 37enne inglese, sarà Parigi la sua prossima città adottiva?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail