Milan-Zenit 0-1 | Telecronache di Crudeli e Pellegatti | Video

Il Milan non regala la vittoria a Silvio Berlusconi che alla vigilia chiedeva un'affermazione per la maglia e per l'onore. Tuttavia, sconfitta ininfluente contro lo Zenit San Pietroburgo a parte, la presenza costante dell'ex Presidente del Consiglio porta dei benefici al gruppo rossonero. Sarà un caso, ma le visite del numero uno milanista a Milanello, prima di ogni partita, stanno sortendo gli effetti sperati. Il Milan si è risollevato in campionato ed è riuscito ad acciuffare la qualificazione al turno successivo di Champions League.

La striscia positiva di risultati utili, iniziata proprio quando Berlusconi ha deciso di tornare al capezzale della sua creatura, si è interrotta a San Siro contro lo Zenit di Luciano Spalletti, sospinto da circa cinquemila tifosi venuti dalla Russia. Poco male perché la battuta d'arresto è la meno dolorosa di tutte dall'inizio della stagione. A fine partita Massimiliano Allegri individua nella difesa il punto debole assolutamente da migliorare nella sua squadra:

"Abbiamo subito un gol che potevamo evitare con un po’ più di attenzione nell’unica situazione di pericolo subita nel primo tempo. Dispiace perché abbiamo perso, ma nel complesso ho visto una buona partita: forse negli ultimi 10’ abbiamo perso un po’ d’ordine, ma è una cosa normale. In alcune situazioni non siamo stati abbastanza duri e sicuri, ed è quello, credo, che è successo anche in occasione del gol di Danny. I terzini hanno giocato bene, dando tante soluzioni di gioco, forse c’è mancato un po’ il sostegno delle mezzali. La coppia Zapata-Acerbi? Hanno fatto una buona partita, anche Acerbi era importante che giocasse una partita del genere per fare esperienza. Da migliorare la difesa? Di sicuro, lo dicono i numeri".

Luciano Spalletti, alle prese con il caso Hulk, si coccola Danny, l'autore del gol - partita:

"Sono contento perché una città importante come la nostra ha bisogno di una vetrina europea. Tutto sommato questa sera siamo riusciti a fare una mezza prestazione e ottenere anche un risultato pieno. Sono contento per i tifosi che ci hanno seguito fino qui, addirittura in 4.000. Il gol di Danny? È un giocatore eccezionale: ha creatività, estro, velocità. ogni tanto si fa prendere un po' dalla frenesia, ma stasera ha fatto un gol importante e bellissimo per noi. Il dispiacere di Hulk? È un giocatore importante, ed è normale che gli dispiaccia quando esce, così come a me dispiace toglierlo. Ma mi è arrivato un messaggio del presidente che mi dice: ‘Che belle sostituzioni che hai fatto, Luciano’. Dunque sono contento così. Nel complesso, purtroppo, abbiamo giocato una brutta Champions: nelle nostre corde abbiamo qualcosa di meglio".


Milan - Zenit 0-1: le foto della partita

Milan - Zenit 0-1: le foto della partita
Milan - Zenit 0-1: le foto della partita
Milan - Zenit 0-1: le foto della partita

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO PELLEGATTI

_____________________

  • shares
  • Mail