Caso Sneijder: Schalke in stand-by, lui aspetta Milan e Manchester City

Il balletto delle dichiarazioni lascia ormai il tempo che trova, anche già solo perché tra Coppe e campionato è già ora di pensare al campo. Stesso discorso vale per il balletto delle presunte responsabilità circa una situazione, quella tra Wesley Sneijder e l'Inter, ancora a caccia di una soluzione. La non convocazione dell'olandese in vista della gara di stasera in Europa League ha alimentato l'impressione che ci si trovi in una situazione di stallo, ma questo non significa che ci siano incertezze fra le due controparti, anzi.

In realtà, stando a fonti milanesi, il quadro sarebbe ben più delineato di quanto si possa raccontare: i vertici nerazzurri hanno dato il via libera all'olandese per trattare con chicchessia all'estero, garantendogli a quanto pare anche una minima buonuscita pari quasi a una annualità (5 milioni). Il dado è tratto, altro che ricucitura.

Gli agenti di uno dei grandi uomini del Triplete si sono mossi per tempo, congelando di fatto l'interessamento del Fenerbahce (piazza non gradita) e mettendo invece in stand-by senza chiusura i tedeschi dello Schalke, qualificati agli ottavi di Champions e vicini al perdere Klaas-Jan Huntelaar. La soluzione Bundesliga resta una terza scelta, ma il giocatore non la esclude in vista comunque di un'impossibile permanenza ad Appiano Gentile.

Ed è qui che si decide tutto: la volontà di Sneijder. Lui vuole ancora una squadra di altissimo profilo, vuole la Champions League da protagonista, vuol dimostrare che sono Branca e Stramaccioni ad avere torto. Così, una volta saputo degli ammiccamenti (senza affondo, al momento) sia del Milan che del Manchester City, ha messo ancora la Serie A e la Premier in pole position.

Da escludersi qualunque soluzione spagnola, invece. Per quanto concerne i rossoneri, l'olandese ormai ex "cugino" è un pallino già dalla scorsa estate, ma l'operazione dev'essere di quelle convenienti. Sneijder è oltretutto amico stretto di Kevin Prince Boateng e gli stimoli reciproci potrebbero davvero far decollare l'entusiasmo ancora fugace in quel di Milanello.

Molto più appetibile e per certi versi percorribile la pista City. Tra l'altro, anche il The Guardian rilancia confessando che i rumors locali dicono che lo United si è defilato nonostante l'apprezzamento di Ferguson per il fantasista ex Ajax mentre proprio i Citizens si sarebbero rimessi in gioco su Sneijder con l'idea di arrivare a centrare il secondo titolo nazionale consecutivo. D'altronde sia Mancini che la dirigenza credono che il tassello mancante che è costato l'ennesima brutta figura europea sia l'assenza di un giocatore di congiunzione tra centrocampo e attacco, un costruttore vero insomma. Wesley Sneijder (a 10 milioni di euro) è una primizia.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: