Lazio, Zarate resta: guadagna troppo e Lotito lo cede solo per 10 milioni

"Mauro Zarate resta alla Lazio". Ad affermarlo, con una certa sicurezza, è stato Luis Ruzzi, il manager del calciatore argentino, ormai da tempo in rotta con l'ambiente romano. Ora, decidete voi, tifosi biancocelesti o no, se questa sia una buona o una cattiva notizia. A tuttomercatoweb Ruzzi ha spiegato:

Zarate non si muove. Allo stato attuale è impossibile spostarsi dalla Lazio, intanto perché non gioca e non so chi comprerebbe un giocatore che non gioca. E poi Lotito chiede una certa cifra per il suo cartellino, Mauro guadagna tanto e non è facile trovare acquirenti.

La cifra richiesta dal Presidente si aggirerebbe intorno ai 10 milioni di euro. In verità soltanto ieri Lotito aveva dato un'altra versione dei fatti, usando la massima diplomazia per commentare il caso ai microfoni di Blogo.it e di Antonello Piroso, e precisando peraltro che al momento il calciatore non gioca perché "infortunato":

Io sono chiamato a salvaguardare il patrimonio, se Zarate dimostra di avere le tre prerogative per rimanere alla Lazio, non avremo alcun interesse a cederlo. Certo considereremmo le offerte indecenti perché sarebbero una soluzione per rinforzare la Lazio.

Molto più chiare e pragmatiche le frasi del procuratore di Maurito:

Fra un anno andrà in scadenza, potrà trovarsi la squadra che vuole.

Infatti, il contratto scade nel 2014 e Zarate guadagna circa un milione e mezzo all'anno. E questi sono evidentemente gli ostacoli più grandi di tutti. Al momento infatti il rischio per la Lazio è quello di perdere l’argentino a parametro zero (Lotito lo acquistò per 20 milioni di euro). Oltre il danno, la beffa.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail