Calciomercato Juve: Nani si propone, ma arriva il "no" di Conte e Marotta

Si chiamano necessità (o obblighi) finanziari, ma anche strategie. Con il chiodo fisso di raggiungere i risultati che, in casa Juve, non sono mai minimi. Con questa filosofia procede il lavoro di Marotta e Paratici, soprattutto per una sessione di calciomercato come quella di gennaio che resta una finestra di correttivi più che di macroscopici cambiamenti.

Va quindi letto in questa ottica l'ultimo definitivo no alla candidatura (spontanea) del portoghese Nani, in rotta con Ferguson e a caccia di una nuova sistemazione già nel prossimo mese. È stato il fratello-procuratore a incassare il rimbalzo bianconero nell'ultima settimana: cercato nel luglio scorso, oggi anche per una questione di ruolo la Juve rinuncia alla trattativa anche cosciente che il giocatore tratta su una base di 6 milioni di ingaggio più premi. A queste condizioni, solo le russe paiono potenzialmente interessate.

Crescono di contro giorno dopo giorno le quotazioni dei giocatori in via di svincolo, e ci sono anche nomi importanti tenuti a guinzaglio dalla dirigenza bianconera. Tra le prime punte non appare nei radar Huntelaar, destinato alla Premier, resta solida l'idea Immobile che di fatto è un profilo già controllato da corso Galileo Ferraris e resiste Llorente per giugno. Lo spagnolo, mezzosangue navarro, è un'ipotesi gennaio solo e soltanto se l'Athletic intende togliersi un peso alla simbolica cifra di 4/5 milioni di euro.

In altri ruoli, prendono quota Theo Walcott e Marco Andreolli, entrambi in scadenza. Nomi vecchi e mai spesi troppo bene dai media, ma oggi il panorama li serve quasi su un piatto d'argento: entrambi per il 2013/14, il primo vecchio pallino di Antonio Conte che oggi guadagna meno di 2 milioni all'Arsenal e il secondo che viene un po' ritenuto il nuovo Barzagli dopo la maturazione avuta in casa Chievo.

Su di lui Marotta sarebbe pronto a giocarsi la faccia, come fece con Bonucci pagandone un ingiusto dazio per quasi un anno. L'Inter, convinta di avere il ragazzo in mano, già trema e in queste ore sta provando il tutto e per tutto con speranze che scemano di ora in ora.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: