Juve, continua il calvario di Pepe: di nuovo fermo, due mesi di stop

Non devono essere giorni facili per Simone Pepe, l'esterno della Juve grande protagonista della scorsa stagione (per lui 33 presenze e 6, tutti pesanti): quest'anno la sorte gli sta togliendo, a livello fisico, quanto gli aveva finora dato in undici anni di professionismo. Mai infortunato, sempre a correre su e giù per il campo, tre polmoni e la voglia perenne di emergere; nel 2010 l'apice della sua carriera e il giusto premio ai suo sforzi con la contemporanea esperienza dei Mondiali 2010 in Sudafrica giocati da titolare e l'approdo alla Juve, in cui lentamente ma inesorabilmente si è fatto apprezzare dai tifosi bianconeri grazie alla sua generosità e alle sue realizzazioni raramente banali.

Dunque quest'anno poteva godersi la fiducia di Conte e dei tifosi e poteva anche difendere sul campo il tricolore a cui aveva contribuito la scorsa stagione, invece beghe muscolari recidivanti lo hanno costretto ai box fin da agosto quando ha avvertito le prime noie nel Trofeo Tim. La lenta ripresa, un mese fa ha approcciato di nuovo col rettangolo verde aggregandosi alla Primavera di mister Baroni, quindi l'esordio stagionale contro la Lazio allo Stadium; pochi minuti, abbastanza per ricevere l'ovazione del pubblico. A parte quell'apparizione, però, l'esterno romano scompare di nuovo dai radar e dopo la vittoria contro lo Shakhtar Giorgio Chiellini dedica in diretta televisiva il successo al compagno.

"Nei giorni scorsi il giocatore ha riportato un nuovo problema muscolare a livello del semimembranoso della coscia sinistra. Si tratta di una lesione di I-II grado a livello della precedente area di lesione guarita con una fibrosi calcifica. Per evitare ulteriori recidive affronterà un periodo di completo riposo e cure e riprenderà quando le condizioni anatomiche e funzionali saranno completamente recuperate" fa sapere la Juventus, che ora spera di recuperarlo tentando di non forzare i tempi e aspettandolo per febbraio. Nel frattempo Pepe si fa sentire tramite due tweet: "Un grazie ai ragazzi per bella vittoria e a Chiello per la dedica!" e "Un ringraziamento a tutti i tifosi della Juventus per l'affetto che mi dimostrate in questo brutto momento a livello professionale!".

  • shares
  • Mail