Milan, Silvio Berlusconi frena su Balotelli: "Non possiamo permettercelo"

Anche oggi, il rito che sta portando particolarmente fortuna al Milan in campionato, ossia la visita di Silvio Berlusconi a Milanello alla vigilia della partita, è stato osservato. Il presidente della società rossonera è atterrato a Milanello, ha pranzato con Adriano Galliani, Massimiliano Allegri e lo staff tecnico e infine, si è riunito con i calciatori al fine di motivarli per la sfida di domani con il Torino, partita a rischio rinvio a causa della neve.

Silvio Berlusconi ha anche risposto alle domande dei giornalisti, non solo riguardanti il Milan. Il caso che sta interessando maggiormente i tifosi in questo periodo è senza dubbio il possibile arrivo di Mario Balotelli. Trattasi di una mossa tattica oppure no, il presidente rossonero smorza gli entusiasmi e afferma che le sue parole su Balotelli pronunciate mercoledì scorso in occasione di Milan - Zenit ("Balotelli un sogno? No, non è un sogno"), sono state male interpretate. Queste sono le nuove dichiarazioni a riguardo pubblicate da La Gazzetta dello Sport:

Non c'è nessuna trattativa per lui. Costa troppo, non sono più i tempi, queste cose non si possono più fare.

Berlusconi ha anche parlato di Pato, nuovamente ai box per l'ennesimo infortunio:

Quando rivedremo il vero Pato? Se lo domanda anche lui. Tutte le mattine si alza, si guarda allo specchio e si chiede "Chi sei tu?".

Silvio Berlusconi ha, inoltre, commentato il ritorno di Antonio Conte sulla panchina della Juventus dopo aver scontato 4 mesi di squalifica. Il presidente del Milan ammette di non conoscere nei dettagli la situazione dell'allenatore bianconero ma ha voluto comunque fare quasi un paragone con la sua personale situazione giudiziaria:

Non conosco nello specifico la sua situazione. Ma non ci sarebbe da meravigliarsi se anche lui fosse uno dei perseguitati dalla giustizia, in questo caso sportiva.

Per quanto riguarda le ormai consuete visite di Berlusconi ai suoi giocatori, il Milan, finora, tranne la sconfitta interna maturata con lo Zenit in Champions League, ha sempre ottenuto risultati positivi: pareggio in casa del Napoli e vittorie contro Juventus e Catania.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail