Tragedia sul campo di calcio: muore portiere del Gonnosfanadiga (Seconda categoria)


Un'altra tragedia sui campi di calcio italiani. Ieri pomeriggio, infatti, in Sardegna (provincia del Medio Campidano) durante la fase di riscaldamento antecedente alla partita valida per la 14esima giornata del campionato di Seconda Categoria, girone B, tra Gonnosfanadiga e Teulada, Luca Loru, 31 anni, portiere della squadra di casa, è morto per un arresto cardiaco.
Il drammatico episodio, secondo quanto si legge sull'Ansa, è avvenuto poco prima delle 15, orario d'inizio della gara, che poi non è stata disputata ed è stata rinviata ad altra data.
Loru avrebbe compiuto 32 anni il prossimo giovedì. Il portiere si è accasciato sul terreno di gioco all'improvviso mentre correva in fase di riscaldamento. I primi a soccorrerlo sono stati i compagni di squadra e i due medici dirigenti della squadra (era presente anche un terzo medico, dirigente della formazione ospite). Le sue condizioni sono apparse da subito gravissime; è stato inutile il tentativo disperato di rianimarlo, anche con l'ausilio di un defibrillatore, in dotazione alla squadra di casa. Sul posto è giunto anche il personale del 118 con un'ambulanza.
Tale triste vicenda non può non far tornare alla mente la morte di Piermario Morosini, il 26enne calciatore del Livorno deceduto il 14 aprile scorso, dopo essersi accasciato in campo durante la partita di Serie B contro il Pescara a causa di un attacco di cuore. In quell'occasione la Figc decise lo stop per tutti i campionati di calcio.

  • shares
  • Mail