Spalletti passa a Sky, Mancini tentato dalla Rai


Il calciotelemercato, un termine testé coniato per indicare il mercato degli uomini di sport nell'ambito delle varie emittenti televisive, è sempre molto attento a nomi e situazioni; è passata appena una settimana dalle dimissioni di Luciano Spalletti dalla panchina della Roma, ed ecco che il tecnico di Certaldo ha avuto subito una bella proposta da Sky come commentatore televisivo: il pelato allenatore non ci ha pensato su due volte, così che è entrato in men che non si dica nella già nutrita "squadra calcistica" della tv di Murdoch.

Spalletti si unisce dunque ai vari Vialli, Mauro, Marchegiani, e la sua presenza non stupirà più di tanto visti i rapporti sempre amichevoli tra lui e i vari giornalisti Sky, col suo faccione sempre presente alla domenica spesso anche prima del fischio di inizio. Ci si chiede se a livello dialettico possa funzionare, dato che chi conosce Spalletti sa bene quanto contorti siano spesso i suoi ragionamenti impregnati di retorica, ma è anche certo che l'ironia e l'intelligenza non mancano al certaldese.

Anche Roberto Mancini vorrebbe rientrare nel mondo del calcio dalla strana porta che si chiama tubo catodico; l'allenatore jesino però è "prigioniero" (per così dire) del contratto che ancora lo lega all'Inter, per cui non può accettare alcuna offerta. Di certo però si sa che il nuovo direttore di Rai Sport Eugenio De Paoli sa ridisegnando team e palinsesti inerenti allo Sport in Rai, e gradirebbe non poco avere Mancini tra i commentatori. Da più parti si dice probabile un suo "ingaggio" per i prossimi mondiali sudafricani, ma rinunciare agli euro sonanti di Moratti sarà davvero dura.

Per la segnalazione grazie a Marco Amabili

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: