Europei di calcio femminile: Germania campione, strapazzata l'Inghilterra 6-2


La castigatrice dell'Italia, Inka Grings, s'è ripetuta: la Germania, anche grazie a una sua doppietta, ha battuto con un rotondo 6-2 l'Inghilterra nella finale della decima edizione dei Campionati Europei di Calcio Femminile. Una sorpresa quella delle britanniche in finale, ed infatti alla fine i valori chiaramente diverse sono venuti implacabilmente a galla; la selezione tedesca è arrivata perciò al triplice fischio senza troppi patemi e ha così potuto festeggiare il settimo titolo (il quinto consecutivo) su dieci edizioni del torneo (e in due di queste la Germania non partecipò).

Insomma, a livello femminile la Germania non ha rivali e come detto la finale di Helsinki di ieri lo ha ampiamente confermato: la squadra di Silvia Neid è stata sempre avanti anche se l'Inghilterra almeno per un'ora ha avuto la forza di rimanere in partita. Il vantaggio delle tedesche è arrivato dopo venti minuti grazie alla Prinz che ha battuto la Brown in uscita; raddoppio della Behringer due minuti dopo con un bolide da lontano (qualche colpa del portiere inglese), quindi 1-2 ancora dopo 120 secondi con la Carney, brava a spingere in rete un cross basso dalla sinistra.

Nella ripresa però le favoritissime teutoniche hanno deciso di pigiare forte il piede sull'acceleratore, riportandosi a due gol di vantaggio al minuto 51 con la Kulig che risolve una mischia. L'ultimo acuto delle britanniche arriva con la numero 10, Kelly Smith, che al 55° batte Nadine Angerer con un bel tiro sul palo lontano, ma come detto è l'ultimo disperato tentativo di rimanere in gara; poi sale in cattedra la Grings (miglior giocatrice della partita e capocannoniere del torneo) che sigla la doppietta (il secondo gol, tra l'altro, splendido) che affossa i sogni inglesi. Ciliegina sulla torta il sesto gol di Birgit Prinz.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: