Ferrara replica controvoglia: "Moratti tifa Lazio? Mi stupirei del contrario"


Mancano poche ore all'anticipo del sabato sera fra Lazio e Juventus, un anticipo con due allenatori traditi dai propri numeri 10. Ciro Ferrara pensava di poter contare, almeno fra i convocati, su Alessandro Del Piero. Non è stato così. D'altra parte nemmeno Ballardini potrà contare su Zarate, così come su Rocchi, nonostante in conferenza stampa fosse stato piuttosto ottimista. Lo spettacolo dovrebbe essere assicurato ugualmente per questo primo e anomalo "scontro al vertice" del campionato.

Intanto per Ferrara inevitabile il compito ingrato di dover rispondere alla dichiarazione polemica di Massimo Moratti che ieri aveva garantito che farà il tifo per la Lazio, soprattutto per controbilanciare il presunto tifo di Marcello Lippi. Il tecnico bianconero è parso un po' stanco di queste scaramucce, ma non ha ancora imparato a dribblarle per bene. Le sue parole, almeno nella versione testuale sembrano molto più piccate di quanto non lo fossero in realtà.


La Juventus sta mettendo un po' di pressione sul campionato e quindi le parole di Moratti 'fanno piacere', mi sarei stupito avesse detto il contrario . Poi di commentare ogni volta quello che dice un'altra persona non ho voglia, ho cose più importanti da fare.



Dopo questa dichiarazione siamo sicuri che dovrà scomodarsi ancora. Per quanto riguarda "le cose più importanti" Ferrara ha annunciato qualche novità nella formazione di domani. Si potrebbe rivedere in campo David Trezeguet e potrebbe anche esserci l'esordio di Caceres sulla destra al posto dell'acciaccato Grygera. Per l'allenatore della Juventus si avvia un momento intensissimo con una gara ogni tre giorni, l'obiettivo è quello del turnover che sfrutti la rosa "ampia" dei bianconeri.


Sono tornati tutti bene dagli impegni nazionali. Grygera ha preso una botta e ha una contusione alla gamba destra, valuteremo le sue condizioni, gli altri tutti ok E' chiaro che hanno disputato impegni importanti e dispendiosi dal punto di vista psicofisico, ne dovremo tenere conto. Domani qualche cambiamento ci sarà, le forze vanno gestite visto che martedi giochiamo di nuovo. Iaquinta? Ha giocato tutte e due le partite e quindi ha avuto un dispendio di energie notevoli. Trezeguet? Ci ho parlato e mi è piaciuta la sua voglia di dare tutto fino alla fine della stagione. Zebina invece non è in grado di giocare, non è convocato ma mi auguro di vederlo a disposizione per la Champions. A destra, se Grygera non ce la fa, gioca Caceres.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: