Livorno - Milan 0-0: reti bianche all'Ardenza, deludono i rossoneri

Livorno - Milan 0-0: reti bianche all'Ardenza, deludono i rossoneri

A Livorno il Milan di Leonardo cercava di scacciare definitivamente i fantasmi del derby; per farlo non bastavano più le parole e la convinzione, la truppa rossonera aveva un unico obbiettivo: i tre punti. La squadra del duo Rossi-Ruotolo, però, non ha assunto il ruolo di vittima sacrificale e anzi nel computo dei 90 minuti ha dimostrato alla più blasonata squadra di Leonardo che aveva fatto i conti senza l'oste. Dopo una partita tirata ma mai davvero bella, finisce 0-0, un risultato abbastanza deludente per i rossoneri, un punto invece prezioso per i labronici.

La gara ha avuto un'anima bifronte: un tempo per parte, nella prima frazione più pericolosi i padroni di casa, nella ripresa vicini al gol gli ospiti. Certo che Huntelaar e Ronaldinho, impiegati dal primo minuto, hanno deluso non poco e così la rinascita del Milan nella seconda parte di gara può imputarsi alla vivacità di vecchie volpi come Pirlo e Inzaghi. Senza di loro il Livorno, forte anche di un pressing asfissiante e di un paio di elementi davvero pericolosi, ha senza dubbio fatto meglio degli avversari: nel primo tempo, così, hanno sfiorato il vantaggio con Lucarelli, Raimondi e un paio di bolidi di Candreva. Solo un tiro di Pato (grande parata di De Lucia), per i rossoneri.

Ma nella ripresa la musica è cambiata: Pirlo e Inzaghi, come detto, non solo hanno dato profondità alla squadra ma sono stati anche pericolosi sotto porta. Il centrocampista con una punizione delle sue ha colpito una clamorosa traversa, SuperPippo invece ha avuto un paio di chance non sfruttate anche per l'ottima vena del portiere avversario. Confusionario Ambrosini, generoso Flamini, lento ma a tratti geniale Seedorf, alla fine il centrocampo del Milan non è riuscito a creare situazioni davvero pericolosi per Pato, stasera evanescente come non mai (e con lui Tavano, deludente). Lo 0-0 finale è forse il risultato più giusto, per Leonardo c'è ancora tanto, ma proprio tanto, da lavorare.

LIVORNO-MILAN 0-0

LIVORNO (4-4-2): De Lucia 7; Raimondi 6, Perticone 6,5, Miglionico 6,5, Vitale 5,5; Pulzetti 6, Mozart 6,5 (dal 19' st A.Filippini 6), Candreva 7, Moro 6,5 (dal 24' st Bergvold s.v.); Tavano 5 (dal 39' st Marchini s.v.), Lucarelli 6. (A disp.: Benussi, Diniz, Dionisi, Cellerino). All.: Russo-Ruotolo.

MILAN (4-3-1-2): Storari 7; Oddo 6, Nesta 6,5, Thiago Silva 6, Jankulovski 6; Flamini 6,5 (dal 34' st Abate 6,5), Ambrosini 5,5, Seedorf 6,5; Ronaldinho 5 (dal 10' st Pirlo 6,5); Pato 6, Huntelaar 5,5 (dal 10' st Inzaghi 6,5). (A disp.: Dida, Zambrotta, Favalli, Kaladze). All.: Leonardo.

ARBITRO: Orsato di Schio.

NOTE: pomeriggio caldo, terreno in buone condizioni. Spettatori: 18 mila circa. Angoli: 8-4 per il Livorno. Ammoniti: Vitale (L), Thiago Silva (M), Pulzetti (L), Miglionico (L). Recupero: 1' pt; 4' st.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: