Sfogo Viola

Nella sala stampa di Casa Azzurri si aggira un simpatico figuro – Niccolò Ceccarini -… che, prima di essere giornalista di Sport Italia, è un grandissimo appassionato viola. Come gli altri numerosi tifosi di Lazio, Juve e Milan ha ascoltato con grande trepidazione le richieste dei giudici sportivi e mi sembra giusto dare spazio al

di

Nella sala stampa di Casa Azzurri si aggira un simpatico figuro – Niccolò Ceccarini -… che, prima di essere giornalista di Sport Italia, è un grandissimo appassionato viola. Come gli altri numerosi tifosi di Lazio, Juve e Milan ha ascoltato con grande trepidazione le richieste dei giudici sportivi e mi sembra giusto dare spazio al suo sfogo…

Un giorno, forse, mi o ci spiegheranno perché. O meglio i criteri con cui si sta svolgendo il Processo di giustizia sportiva. Lo dico e lo scrivo da giornalista ma anche da tifoso viola. A volte mi chiedo se valga veramente la pena continuare a credere in questo calcio. Un giorno scopri che quello per cui hai sofferto e gioito ogni domenica è pilotato. Ascolti le intercettazioni dei vari Moggi, Carraro, Mazzini, Bergamo e capisci che è stata sempre una realtà virtuale. Bene, allora, giusto punire chi ha sbagliato, ma punire chi ha veramente sbagliato, non per presunzione di colpa. Si parla di illecito per varie squadre, Fiorentina compresa, eppure i fatti si dimostrano diversi. Un esempio?

Una delle partite sotto inchiesta è Lazio-Fiorentina, stagione 2004-2005. Le due squadre sono in lotta per la salvezza. Dalle intercettazioni Lotito racconta che Della Valle gli avrebbe fatto una proposta da “bandito” per accomodare la gara. Ai viola viene negato un rigore clamoroso per fallo di mano sulla linea di porta di Zauri sul risultato di 1-1. Una “parata” sfuggita solo all’arbitro e ai guardalinee, già. E questo sarebbe un aiuto? Preferisco fermarmi qua, ma potrei fare tante altre riflessioni. E allora ecco che sono sconcertato dalla richiesta del Pm Palazzi. Io mi limito alla Fiorentina, perché è la mia materia. Non mi permetto di entrare nel merito delle altre società.

Io sono qui per difendere Firenze, la mia città, la Fiorentina.

Chiedere la serie B e 15 punti di penalizzazione è incredibile. Palazzi ha parlato di “uno schema fisso per raggiungere gli obiettivi e ottenere favori arbitrali, uno schema che si ripete sempre nelle partite oggetto di contestazione”. Mi pare di aver già dato una risposta prima. No, io a questo gioco non ci sto, così non va bene, ho la sensazione che si voglia far pagare ora anche tutti gli errori del passato. Rinnoviamo il calcio ma non lo distruggiamo. Per rispetto dei tifosi.”

Niccolò Ceccarini

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →