Maradona dimagrisce e Grondona affida la nazionale a Bilardo


Come già noto nei giorni scorsi, Diego Maradona ha saltato l'incontro con Grondona, presidente della federazione calcistica argentina, che lo aveva convocato per discutere con lui dopo le sconfitte con Brasile e Paraguay nelle qualificazioni ai mondiali. L'allenatore infatti era partito per l'Italia all'improvviso e questo sembrava essere l'ennesimo colpo di testa del pibe de oro. A quanto pare invece, l'idea di "scappare" in tutta fretta non è stata dettata dalla volontà dell'ex numero 10, ma da quella dei suoi medici. L'ordine è stato quello di volare in Italia per andare nella clinica del Dottor Henri Chenot a Merano per perdere peso. A diffondere la notizia è stato Cherquis Bialo, direttore della comunicazione della federcalcio argentina.

"Grondona ha chiesto a Bilardo di continuare a lavorare in vista dell’importante sfida contro il Perù. Si tratta di una decisione provvisoria per dare continuità al lavoro e non paralizzare tutto. Per decisione dei medici, Maradona è stato costretto ad affrontare questo viaggio e sarà di ritorno non più tardi del 23 settembre. Noi abbiamo bisogno di un Maradona sano e forte".

Bialo ha anche reso noto che Grondona ha deciso di affidare la Selecion argentina a Carlos Bilardo, attuale segretario tecnico della nazionale ed allenatore Campione del Mondo nel 1986 in Messico, per sopperire alla momentanea assenza di Diego. Già in passato Grondona ha cercato di convincere Maradona a farsi affiancare in panchina da Bilardo ed a condividere con lui le scelte più importanti, ma l'allenatore aveva rifiutato la proposta. Adesso però la situazione è cambiata e Diego potrebbe essere costretto ad accettare la proposta rivoltagli dal gran capo Grondona perché la qualificazione è in serio pericolo.

Per il momento ad ogni modo Bilardo avrà solo il compito di guidare la nazionale argentina nell'incontro amichevole previsto per il 30 settembre contro il Ghana, al quale prenderanno parte solo calciatori che giocano in Sud America. Il ritorno di Diego è previsto per il 23 settembre, ma lui dovrà rispettare un periodo di convalescenza che non gli consentirà di andare in panchina per quella partita anche perché si sottoporrà sempre in Italia ad un piccolo intervento in artroscopia al ginocchio. Bialo rassicura comunque che anche se non siederà in panchina, sarà Maradona a stilare la lista dei convocati per l'amichevole contro gli africani.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: