Genoa - Slavia Praga 2-0: dopo il primato in Italia arriva anche quello in Europa


Il Genoa è tornato stasera sul palcoscenico dell'Europa che conta e lo ha fatto in grande stile. La creatura di Gasperini, dopo il primato in campionato, conquista anche quello nel Gruppo B della nuova Europa League con una vittoria per 2-0 sui cechi dello Slavia Praga e con la complicità di Lille e Valencia che non vanno oltre il pareggio. Di Zapater e Sculli le reti arrivate tutte nella prima frazione di gioco, la ripresa è servita a controllare e a dimostrare la grande maturità ormai raggiunta dalla formazione ligure.

Gasperini opta per un moderato turn over lasciando a riposo Mesto, Milanetto e Papastathopoulos, a sostituirli ci sono Tomovic, Kharja e Palacio. L'attacco è affidato all'esperienza di Hernan Crespo. I rossoblu partono subito forte e dopo 4 minuti sono in vantaggio grazie ad una prodezza dal limite dell'area di Zapater che si dimostra infallibile sui calci piazzati. Lo Slavia Praga prova a reagire e sfiora il pareggio con Senkerik che però pecca di imprecisione. Il pericolo scampato scuote i padroni di casa che provano a raddoppiare con Bocchetti, al rientro, prima e con Sculli e Zapater poi, l'esito non è però fortunato. Altra storia al 39', Sculli questa volta non sbaglia e si fa trovare pronto su un cross di Tomovic, nulla da fare per il portiere Vaniak.

Nella ripresa il Genoa abbassa il ritmo e i cechi ne approfittano. Entra allora in azione Amelia che neutralizza un tentativo di Naumov subentrato a Senkerik, lo stesso macedone è poco fortunato quando una sua conclusione è intercettata dal volto di Criscito. Lo Slavia Praga si sbilancia e i rossoblu potrebbero approfittarne, evidentemente però non vogliono sprecare energie preziose in vista della sfida con il Chievo. Nel finale prova ad accorciare le distanze Janda, ma la sua conclusione termina di poco a lato.

Il Ferraris è così di nuovo in festa, il Grifone parte con il piede giusto anche in Europa e conquista tre punti fondamentali che gli consegnano la leadership del girone. Di meglio alla squadra di Gasperini non si poteva chiedere, quattro partite ufficiali e altrettanti successi, alla faccia di chi credeva irripetibile il miracolo della scorsa stagione dopo le partenze importanti di Milito e Thiago Motta.

Tabellino

GENOA-SLAVIA PRAGA 2-0 (2-0)
MARCATORI: Zapater al 4', Sculli al 39' p. t.
GENOA: Amelia; Tomovic, Moretti, Bocchetti; Rossi, Kharja (dal 36' s. t. Milanetto sv), Zapater (dal 38' s. t. Mesto), Criscito; Sculli, Crespo (dal 37' s. t. Figueroa), Palacio. All.: Gasperini.
SLAVIA PRAGA: Vaniak; Krajcik, Suchy, Vomacka, Celustka; Vasiljevic (dal 34' s. t. Graicjar), Ragued, Janda, Belaid (dal 26' s. t. Volesak), Hlousek; Senkerik (dal 1' s. t. Naumov). All.: Jarolim.
ARBITRO: Moreira de Sousa (Portogallo).
NOTE: spettatori 25mila circa. Angoli: 7-7. Ammoniti: nessuno. Recupero: 0' p. t.; 3' s. t.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: