Miglior giocatore del mondiale: i candidati

La FIFA ha ufficializzato le nominations per il Pallone d’Oro Adidas 2006, ambito trofeo che viene assegnato al miglior giocatore di tutta la competizione. Al contrario del normale pallone d’oro qui si assegnerà anche il secondo e il terzo posto. I giocatori che dovevano essere indicati dal gruppo di studio tecnico della FIFA, quello che

La FIFA ha ufficializzato le nominations per il Pallone d’Oro Adidas 2006, ambito trofeo che viene assegnato al miglior giocatore di tutta la competizione. Al contrario del normale pallone d’oro qui si assegnerà anche il secondo e il terzo posto. I giocatori che dovevano essere indicati dal gruppo di studio tecnico della FIFA, quello che elegge il migliore in campo a fine partita per intenderci, potevano essere scelti soltanto tra le quattro squadre semifinaliste. Questo riconoscimento fu vinto nel 2002 da Oliver Kahn e per ricordare altri celebri premiati pensiamo a Romario nel 1994 oppure allo stesso Maradona nel 1986. Sarà una giuria composta da rappresentanti di tutti i media presenti al mondiale a partecipare alle votazioni per l’assegnazione del premio.

Tra i dieci candidati ci sono ben quattro italiani, a conferma dell’ottima impressione data dagli azzurri in questo mondiale, a seguire tre francesi, due tedeschi e un portoghese.

Gli azzurri che più hanno colpito il gruppo di studio sono stati Buffon, Cannavaro, Zambrotta e Pirlo. Il portierone ha offerto prestazioni clamorose in queste partite subendo un solo gol tra l’altro da un suo compagno. Se la difesa dell’Italia è stata così invulnerabile il merito va ovviamente anche a Cannavaro che è apparso in forma come mai prima. Zambrotta dal canto suo ha garantito sempre prestazioni di alto livello sugellate dallo splendido gol contro l’Ucraina, dall’assist per la seconda marcatura di Toni e dalla traversa nei primi minuti dei supplementari contro i tedeschi. Che dire poi di Pirlo, scelto per due volte miglior in campo, contro Ghana e Germania, vero motore del centrocampo, ottimo in difesa e prezioso in fase di costruzione.

Tra i francesi troviamo Henry, Zidane e Vieira. L’attaccante dell’Arsenal con tre reti ha confermato tutte le sue qualità reggendo da solo il reparto offensivo dei galletti. Zidane si appresta a concludere la sua carriera con un campionato del mondo favoloso, da incorniciare le due ultime partite, in particolar modo quella contro il Brasile, uno spettacolo purissimo. Infine Vieira che dopo un finale di stagione deludente con la Juventus ha preso per mano la nazionale francese conducendola in finale con reti e assist preziosissimi nelle partite meno brillanti.

I padroni di casa figurano con i nomi di Klose e Ballack. Miroslav non poteva mancare, è pur sempre il capocannoniere e probabilmente lo sarà fino alla fine del torneo. Per quanto riguarda Ballack, diciamo che è una nomination sulla fiducia. Per i lusitani è presente Maniche, tanta quantità e qualità nelle sue partite con l’aggiunta di due reti, uno degli ultimi ad arrendersi anche in semifinale, meritatissima questa conferma.

Non ci resta che aspettare, ovviamente il riconoscimento più ambito è un altro, ogni azzurro scambierebbe l’affermazione personale con quella di squadra, intanto fa piacere che questa squadra sia piaciuta anche agli altri e che riceva quindi i giusti riconoscimenti.

I Video di Calcioblog

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →