Alexandre Pato: un rinnovo contrattuale per uscire dalla crisi

Alexandre Pato non se la passa tanto bene di questi tempi. Nell’ultima partita, persa dal Milan con l’Udinese, il brasiliano è stato sostituito da Leonardo dopo una prova opaca, al suo posto è entrato Ronaldinho che a tutti gli effetti è ormai in lotta con il connazionale per un posto da seconda punta dopo che


Alexandre Pato non se la passa tanto bene di questi tempi. Nell’ultima partita, persa dal Milan con l’Udinese, il brasiliano è stato sostituito da Leonardo dopo una prova opaca, al suo posto è entrato Ronaldinho che a tutti gli effetti è ormai in lotta con il connazionale per un posto da seconda punta dopo che sono naufragati i progetti di farlo giocare come mezza punta. L’inizio di stagione brillante, la doppietta di Siena, sono ormai un ricordo sbiadito per il papero.

Nonostante ciò il gioiellino rossonero può comunque essere felice visto che ieri ha rinnovato il suo contratto con il Milan che è stato prolungato fino al 2014. A darne l’annuncio è stato Adriano Galliani alle telecamere di Milan Channel, Pato quindi resterà a Milano per altri cinque anni e beneficerà anche di un sostanzioso aumento di stipendio. In questo modo la società rossonera mette al sicuro il suo talento corteggiato anche durante l’estate da molti club stranieri con il Chelsea di Carlo Ancelotti in prima fila.

La fiducia del Milan nei confronti di un giocatore incoronato alla partenza di Kakà come suo erede sembra essere quindi alta. Questo rinnovo potrebbe aiutare Pato a ritrovare la serenità che sembra aver smarrito in quest’ultima settimana, Leonardo lo ha messo in discussione, lo stesso Dunga che non lo convoca più, una reazione deve quindi esserci. Pato arrivato in rossonero dall’Internacional di Porto Alegre nel 2008 ha messo fin ora a segno 29 reti in 68 presenze ufficiali, ricordiamo che l’attaccante è giovanissimo, lo scorso 2 settembre ha infatti compiuto 20 anni.

I Video di Calcioblog