Napoli, De Laurentiis scarica Marino


In diretta Tv il presidente Aurelio De Laurentiis ha scaricato il direttore generale del Napoli Pierpaolo Marino. Ha scelto i microfoni di Sky dunque per chiudere un sodalizio che durava ormai dal 2004. I due avevano incominciato insieme l'avventura di rifondare la società quando il produttore aveva deciso di impegnarsi economicamente nel Napoli e nella sua rifondazione. Lo ha salutato proprio con un riferimento al suo mondo, quello del cinema: «Lo ringrazio per il lavoro svolto in questi cinque anni e ora, come accade nei film, lo saluto». In effetti il presidente del Napoli di soldi ne ha scuciti non pochi da quando i partenopei sono tornati in serie A, senza compiere però particolari passi in avanti.

De Laurentiis ci va giù pesante e addossa al suo dirigente tutte le responsabilità del fallimento: «Il direttore generale ha dei compiti di organizzazione della struttura, se poi vuol assumere anche la direzione sportiva allora o lo fa, oppure se non ci riesce è un suo fallimento, non della società. Avrei gradito da parte di Marino un mea culpa sugli errori compiuti in questi anni. Io al posto suo lo avrei fatto. Io sbaglio raramente perché non lascio nulla al caso e tengo presente tutto. Non è che quando Marino mi consiglia un giocatore io lo compro per forza. Alla fine decido autonomamente».

Marino dopo aver saputo di queste dichiarazioni del suo presidente, ha lasciato lo stadio anzi tempo senza assistere a Napoli - Siena (Foto), e soprattutto senza un confronto con De Laurentiis che comunque non sembrava particolarmente interessato ad averlo: «Marino ha lasciato il San Paolo? Lo chieda a lui, non a me. Io sono arrivato dieci minuti prima dell'inizio del match e non ho fatto in tempo neanche a scendere negli spogliatoi. Non ho sentito Marino neanche per telefono». La Decisione è definitiva e il presidente non usa mezzi termini: «...la gente non è nè stupida, nè ingenua. Io ho fatto solo quello che a scuola si chiama parafrasi. Arriva un punto in cui uno deve dire basta». Per sostituire Marino sta circolando il nome di Roberto Zanzi, ex dirigente di Siena ed Atalanta.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: