Roma, presentato il progetto per il nuovo stadio


Gran giorno ieri a Trigoria dove alla presenza di autorità cittadine ed eminenti esponenti dell'As Roma, è stato presentato il progetto per il nuovo stadio della società giallorossa, un impianto da 55mila posti che sorgerà nella zona Aurelia. Per costruirlo ci vorranno circa 2 anni dall'inizio dei lavori, quando questi prenderanno il via è ancora presto saperlo per via di alcuni nodi da sciogliere (come ad esempio la mobilità). Si chiamerà "Franco Sensi", motivo d'orgoglio per la cerimoniera di giornata, il presidente della Roma Rosella Sensi: "Scusate l'emozione, ma mio padre ha atteso tanto questo momento, da quando ha rilevato il club da Dino Viola, entrambi avevano messo al centro la questione stadio. Oggi per noi questo nuovo impianto è un punto di partenza per un lavoro da portare avanti. Il fatto che lo stadio porterà il nome di mio padre per la mia famiglia significa tanto e credo sia così per tutti quei tifosi che ci hanno sempre fatto sentire il loro affetto per il presidente" (Le foto del nuovo stadio della Roma).

Box aziendali e palchi, sarà la casa del tifoso romanista, aperta 7 giorni su 7. Queste le parole dell'architetto Gino Zavanella: "La capienza è di 55.000 posti divisi in due anelli. Il posto più lontano del secondo anello è a 68 metri, rispetto all'Olimpico che è a 92. Uno stadio attivo 7 giorni su 7, siamo nello standard europeo. Le tribune sono molto vicine al campo. Siamo stati attenti alle norme sulla sicurezza, lo stadio è senza barriere architettoniche e si può evacuare in 5 minuti. Proveremo a costruirlo senza divisioni tra settori. Saranno allestiti degli spazi dedicati alle famiglie, in particolare ai bambini. Le aree dei media sono tecnologicamente avanzate, ci sarà inoltre un museo della Roma da inserire nei tour della città. La struttura è formata da due Led e da una pelle in zinco titanio, resistente agli agenti atmosferici. La copertura ha dei pannelli fotovoltaici, lo stadio sarà ventilato e sarà irradiato il manto erboso. Sarà il primo stadio ecosostenibile".

Sia il sindaco di Roma Gianni Alemanno che il presidente della Regione Piero Marrazzo hanno avallato il progetto, sottolineando altresì la necessità di opere di questo genere ("E' giusto che la Roma abbia uno stadio proprio, così come la Lazio"). Tre, quattro volte i ricavi che l'Olimpico al giorno d'oggi garantisce alla Roma, il futuro "Franco Sensi", è motivo di solluchero anche per capitan Totti ("Spero lo costruiscano nel giro di 5 anni così potrò giocarci") e per capitan futuro De Rossi: "In uno stadio di questo tipo senti che i tifosi vivono la partita quasi insieme a te, immagino cosa deve essere giocare con 60.000 tifosi giallorossi intorno e così vicini". Il tutto con la benedizione di Don Claudio Ranieri: "In Inghilterra gli stadi sono così ovunque: così facendo, in trasferta ti senti avversario, mai nemico. E' un impianto che ti permette di essere a stretto contatto con i tifosi: sarà la casa del tifoso della Roma, e spero che abbia il rispetto che la propria casa merita".


Le foto del nuovo stadio della Roma

Le foto del nuovo stadio della Roma


Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
Le foto del nuovo stadio della Roma
  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: