La Fifa apre alla tecnologia: Hawk-eye come nel Tennis e nel Cricket


La Fifa per la prima volta apre seriamente alla tecnologia e sembra intenzionata a considerare l'uso del Hawk-eye nel gioco del calcio. Si tratta di un dispositivo tecnologico che si usa nel Tennis e nel Cricket che permette di stabilire con certezza se un oggetto in movimento, in questo caso una pallina, abbia superato a meno una linea tracciata a terra. L'idea potrebbe risolvere un problema non da poco come quello dei "gol fantasma" che spesso falsano i risultati di una partita di calcio. A comunicarlo è stato lo stesso Joseph Blatter, che da sempre si è detto contrario all'uso della tecnologia nelle partite, in un'intervista:

"Finora non abbiamo trovato nulla che potesse risolvere il problema. L'inventore dell'hawk-eye ha detto pubblicamente che il suo sistema funzionerebbe. Lo prenderemo in considerazione volentieri"

Questa novità tecnologica dell'Hawk-eye, letteralmente "occhio di falco", potrebbe venire incontro anche al presidente dell'Uefa Michel Platini. Proprio in questa stagione infatti, il presidente della Uefa ha deciso di aggiungere due giudici di linea nell'Europa League allo scopo di aiutare gli arbitri a valutare i contatti in area di rigore e per avere maggiori possibilità di evitare un gol fantasma. Platini è sempre stato contrario alla moviola in campo, perché a suo modo di vedere nel giudicare un episodio non esiste un obiettività riconosciuta da tutti che permette di uniformare i giudizi. Questa volta invece si tratterebbe di un aiuto esterno che non necessita di interpretazioni soggettive e potrebbe essere quindi buona.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: