Futuro da dirigente della Juve per Lippi? Il CT non smentisce


Sarebbe già bastato fare 1+1 per capire che qualcosa bolle in pentola nel rapporto fra Marcello Lippi e la Juventus, ma continuano ad accumularsi segnali che vanno in questa direzione. L'ipotesi di un ruolo dirigenziale pronto per lui alla fine dei Mondiali in Sud Africa era stata rilanciata già alla fine della scorsa stagione quando un suo incontro con Jean Claude Blanc aveva accelerato i tempi della separazione fra la Juventus e Claudio Ranieri. La recente decisione di non rinnovare l'incarico di presidente a Giovanni Cobolli Gigli, incarico che sarà assunto da Blanc già amministratore delegato e direttore generale, hanno fatto pensare ad un possibile inserimento di Lippi proprio come direttore generale dal luglio 2010.

Poi sono arrivate le dichiarazioni di Gigi Buffon che ha laconicamente commentato "non mi sorprenderebbe", oggi l'ennesima conferma indiretta arrivata per bocca dello stesso CT della nazionale interrogato sul tema dai giornalisti nella conferenza stampa che anticipa Irlanda - Italia di domani. Lippi non se la sente di escludere la possibilità, il suo unico obiettivo resta il Mondiale, ma non se la sente di smentire questa possibilità.


Non so nemmeno cosa faccio domani mattina, figuriamoci tra un anno. Quando svolgo il mio lavoro lo faccio con tutto me stesso, il mio sogno completo è quello di qualificarmi per il mondiale, per vincerne un altro. Dopo ci metteremo a sedere e vedremo, proprio come è successo 4 anni fa. Che senso avrebbe firmare un accordo prima, poi se va male restare? E poi, sono sicuro, se mi siedo dopo il Mondiale strappo anche un contratto più alto...

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: