Milan, si pensa al mercato di gennaio: Rafinha o Maldonado per la fascia, Huntelaar già via?


Leonardo il terzino lo voleva da tempo: non si è mai fidato a pieno di Favalli e Antonini, Bonera giace in infermeria da mesi, Oddo, Zambrotta e Jankulovski non hanno convinto a pieno. Sfumato per ragioni non ancora chiarissime Aly Cissokho, alla fine il tecnico del Milan ha dovuto fare di necessità virtù e a destra ha piazzato il giovane e volenteroso Ignazio Abate, un giocatore che nasce come ala offensiva ma che di fatto è divenuto titolare come terzino. In ogni modo è una soluzione d'emergenza, così Ariedo Braida e Adriano Galliani stanno già pensando di puntellare la difesa nel mese di gennaio, quando il mercato per un mese verrà riaperto: due i nomi caldi, molto probabilmente alla fine uno di loro arriverà. Si tratta del brasiliano dello Schalke Rafinha, giocatore sponsorizzato dai vari brasiliani presenti nella rosa e quest'estate già accostato al club di via Turati (ma anche alla Juve).

L'operazione non appare facile, perciò si potrebbe dirottare su Juan Maldonado, 27enne laterale difensivo del Flamengo che otto anni fa tentò (fallendo) l'avventura in Europa all'Arsenal: ha il passaporto spagnolo (per cui appare favorito sul connazionale dello Schalke che di fatto è un extra comunitario) ed è attentamente monitorato dai vertici rossoneri, il suo cartellino vale circa 6 milioni di euro e se il Milan lo volesse davvero non ci vorrà molto a portarlo a Milanello. Come riportato poi nei giorni scorsi, dovrebbe far ritorno nel capoluogo lombardo anche David Beckham, altro puntello per le corsie, di certo una pedina molto utile nello scacchiere che vorrà metter su Leonardo, attualmente a corto di idee e di uomini davvero affidabili. Come per esempio l'attaccante olandese Klaas Jan Huntelaar.

L'ex centravanti di Ajax e Real Madrid, fino ad ora non è riuscito a metterla dentro, nonostante in passato non ha mai lesinato gol; forse le colpe di questa astinenza non sono da imputare al ragazzo ma all'impalcatura generale della squadra, ma in ogni modo nelle uscite fatte ha punto davvero poco. Così il Milan, notizia di oggi, sta già sondando il mercato per assicurarsi sin da gennaio un suo sostituto: tre i nomi fatti, Adriano (il meno probabile), Luca Toni (su di lui anche il West Ham di Zola) e Roman Pavlyuchenko, ormai giunto al capolinea nella sua breve avventura con la maglia del Tottenham. Manovre e ipotesi, l'impressione è che questo Milan sia un cantiere aperto e dopo solo un mese e mezzo dall'inizio della stagione la cosa non entusiasma i tifosi; ma tant'è, qualcosa si muove.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: