Qualificazioni mondiali, girone sudamericano: Bolivia-Brasile 2-1, sconfitta indolore per i verdeoro


La Bolivia si conferma bestia nera del Brasile (i verdeoro non vincono sul territorio boliviano dal lontano 1981) e dopo aver triturato l'Argentina di Maradona (6-1) sei mesi fa, si toglie un'altra soddisfazione battendo la nazionale più titolata del mondo. Dunga ha preferito far riposare un bel po' di titolari (Kakà, Lúcio, Gilberto Silva, Robinho e Luís Fabiano) e i sostituti non sono stati all'altezza delle pedine fisse. (Video)

La Bolivia, fuori dai giochi per la qualificazione da un pezzo, è passata in vantaggio dopo soli dieci minuti grazie ad Olivares che di testa ha battuto Julio Cesar sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Passano solo 20 minuti e i boliviani raddoppiano: Marcelo Moreno trova la traiettoria perfetta da calcio di punizione e punisce Julio Cesar. Si fatica a trovare una nota positiva per il Brasile in un deludente primo tempo, se si eccettua un palo colpito da Daniel Alves. Nella ripresa il Brasile trova il consolatorio goal dell'1-2 con Nilmar (migliore in campo dei suoi) che di testa raccoglie un cross di Maicon.

Il tabellino (Classifica girone sudamericano)
Bolívia 2 x 1 Brasil

Estádio: Hernando Siles, La Paz (BOL)

Árbitro: Pablo Pozo (CHI), auxiliado por Patricio Basualto (CHI) e Francisco Mondria (CHI)

Cartões amarelos: Zabala, Gutierrez e Rivero (BOL); Ramires, André Santos, Daniel Alves e Josué (BRA)

Gols: Olivares, 10'/1ºT (1-0); Marcelo Moreno, 31'/1ºT (2-0); Nilmar, 24'/2ºT (2-1)

Bolívia: Arias; Zabala, Rivero, Raldes e García; Leonel Reyes, Olivares, Gutiérrez e Abdón Reyes (Vaca, 29'/2ºT); Marcelo Moreno (Pedriel, 36'/2ºT) e Arce (Pachi, 34'/2ºT). Técnico: Erwin Sánchez.

Brasil: Julio Cesar, Maicon, Miranda, Luisão e André Santos (Elano, 21'/2ºT); Josué, Ramires, Diego Souza (Alex, intervalo) e Daniel Alves; Nilmar e Adriano (Diego Tardelli, intervalo). Técnico: Dunga.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: