Liverpool, ancora un paio di settimane e Aquilani sarà pronto: "Sogno un gol sotto la Kop"


Alberto Aquilani è un giocatore tanto forte quanto sfortunato: le sue qualità, oltre che al Liverpool, farebbero comodo anche alla Nazionale italiana di Marcello Lippi, che pure ha già giovato di gol e quantità del mediano romano. Giunto nel Merseyside quasi due mesi fa perché fortemente voluto da Rafa Benitez, di fatto il mediano ancora deve conoscere i compagni; l'acciacco alla caviglia l'ha costretto ai box per tutto questo tempo, il suo fisico "di cristallo" d'altra parte è sempre stato una sua caratteristica per cui nel corso della fin qui breve carriera non ha mai potuto giocare con la giusta continuità. Dopo mesi di lavoro differenziato, però, rivede la luce in fondo al tunnel, a Novembre dovrebbe poter esordire con la gloriosa maglia dei Reds.

"Non è stato facile per me. Mi sono trasferito in un nuovo club, in un paese straniero e non ho ancora potuto allenarmi correttamente. Non è una bella sensazione quando non sei coinvolto con il resto della squadra" ha detto Aquilani in merito ai suoi primi tempi in terra d'Albione. Certamente però ha potuto fantasticare circa il suo esordio, che come detto ormai prossimo. "La mia ambizione è segnare sotto la Kop. Ci ho pensato tanto durante la mia riabilitazione. Anfield è uno stadio fantastico con un'atmosfera superba. Non vedo l'ora di giocare davanti a questo pubblico" ha rivelato il centrocampista capitolino, che sotto la Sud ha segnato gran bei gol quando era un giocatore della Roma.

L'atmosfera negli stadi inglesi è sicuramente diversa, di certo il fascino della Kop, la storica curva coi tifosi più appassionati del Liverpool, non risulta meno fascinosa del corrispettivo settore dell'Olimpico di Roma. Insomma, non solo Aquilani, anche gli appassionati italiani di calcio non vedono l'ora che questo ragazzo torni a pieni giri, è un peccato sapere bloccato un talento come lui. Per la felicità anche di Benitez e Marcello Lippi.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: