Milan, brutto infortunio per Onyewu in Nazionale - Galliani esige un risarcimento dagli americani


Il Sochaux come il Milan, anche se le storie sono notevolmente diverse: il 13 ottobre Charlie Davies, attaccante statunitense a luglio approdato tra le fila della squadra francese, si schianta con la sua auto nei pressi di Washington. Perde la vita la ragazza che era con lui, per l'attaccante (anche in gol nella scorsa Confederations Cup nella vittoria USA contro l'Egitto) diverse fratture e rottura della vescica. Se per il numero nove della Nazionale a stelle e strisce non si sa ancora se potrà tornare a giocare, un "pochino" meglio è andata a Oguchi Onyewu, difensore 27enne milanista da tre mesi: durante la partita contro la Costarica degli Stati Uniti, l'ex Standard Liegi si è accasciato a 10 minuti dalla fine.

Per lui rottura completa del tendine rotuleo del ginocchio sinistro, si prospettano dai 3 ai 5 mesi di stop. Bob Bradley, ct statunitense, ha assicurato il giocatore circa la sua presenza ai prossimi Mondiali, ma questa storia ha fatto arrabbiare non poco i vertici del Milan. Galliani è intervenuto furibondo sulla vicenda: "Sono molto arrabbiato perché le Nazionali ancora una volta ci prendono i giocatori e noi dobbiamo rimetterci con gli infortuni. Questo è un problema da risolvere. Noi come Milan pretendiamo un indennizzo dalla Federazione americana. Non possiamo stipendiare per sei mesi un calciatore che non può giocare". Difficile dargli torto, ma questa è una questione vecchia.

C'è da dire, comunque, che il difensore americano non stava di certo vedendo il campo con continuità, anzi: Leonardo in 10 partite ufficiali lo ha schierato sul terreno di gioco giusto per uno spezzone di gara contro lo Zurigo in Champions League, per altro utilizzandolo come attaccante nel tentativo di rimontare lo svantaggio. Quando tornerà nel 2010 non sarà facile per lui conquistare la fiducia del tecnico, che già gliene stava dando poca nonostante i recenti forfait di Thiago Silva. Ma come detto in apertura le storie di Davies e di Onyewu non sono paragonabili: un in bocca al lupo ad entrambi, ma il dramma dell'attaccante appare di proporzioni ragionevolmente più ampie.

Per la cronaca la partita tra le due squadre è finita 2-2: al momento dell'infortunio del milanista gli Stati Uniti perdevano 1-2, all'ultimo secondo il gol del pari di Bornstein che ha fatto esplodere i 27mila del Robert Kennedy Stadium. Grazie al gol del giocatore del Chivas, Costarica agli spareggi contro l'Uruguay, Honduras direttamente in Sudafrica.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: