Domenech lancia la sfida: "Trapattoni? Beh, vuol dire che ci sono allenatori italiani di qualità..."


Il punzecchiatore dell'Italia calcistica, Raymond Domenech, non ha voglia di perdere tempo con le sue tipiche e strampalate frecciatine. C'è un italiano sulla panchina degli irlandesi e il ct francese coglie la palla al balzo, qualche ora dopo aver appreso l'esito del sorteggio per accedere ai mondiali, che opporrà la Francia all'Irlanda. "Il Trap? Vuol dire che ci sono allenatori italiani di qualità, buon per loro. Ma non sarà lui a giocare. In campo ci saranno degli irlandesi, con lo stato d'animo che conosciamo...per noi sarebbe stata la stessa cosa contro la Bosnia o l'Ucraina. Ci giochiamo una qualificazione alla coppa del mondo e se i nostri non sono pronti a questo è meglio che cambino mestiere". Poi fa un appello ai tifosi transalpini:

«Conta soltanto la qualificazione, ci sono due partite da giocare e bisognerà essere efficaci in entrambe. Non vorrei che si giochi come nel 2004 in uno stadio di casa nostra con 30 mila irlandesi... C'è bisogno di una vera mobilitazione da parte nostra. I francesi si devono precipitare sui biglietti affinché gli irlandesi non li comprino tutti loro. Sarebbe già una prima vittoria. Loro sono bravi in questo, reagiscono subito, saranno già su internet a provare ad acquistare biglietti. Questa partita sarà una vera battaglia, bisogna sostenere la nazionale. Gli irlandesi non devono avere più posti di quanto gli spetta, cioè 20 mila. E con 60 mila francesi di fronte, allo Stade de France».

Domenech commenta il valore dei giocatori irlandesi:

"Sappiamo cosa fare. Qualunque sia l'avversario avrei detto esattamente la stessa cosa, l'obiettivo è quello di qualificarsi per la Coppa del Mondo. E 'l'Irlanda e deve essere fatto. Il vantaggio è che tutti i loro calciatori giocano in l'Inghilterra, nel campionato inglese. Tutti i giocatori si conoscono. Non ci sarà nessuna sorpresa da quel lato, sappiamo cosa ci aspetta. E' una squadra che non ha perso nemmeno una partita, che ha pareggiato contro l'Italia prendendo un gol nei minuti finali. Sappiamo che questa è una squadra solida, sono tutti giocatori di Premier League, sarà dura. Ma lo sarà anche per loro".

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: