E’ ufficiale: Didier Deschamps allenatore della Juve

Didier Deschamps è il primo mattone messo dalla neo-dirigenza bianconera in quella che sarà una costruzione difficile da edificare: dopo la sbornia mondiale inizia però la settimana più importante della storia bianconera ed era giusto, sin dal lunedì, iniziare a lavorare per la ricostruzione. Così l’ex tecnico del Monaco ha firmato un biennale che lo

Didier Deschamps è il primo mattone messo dalla neo-dirigenza bianconera in quella che sarà una costruzione difficile da edificare: dopo la sbornia mondiale inizia però la settimana più importante della storia bianconera ed era giusto, sin dal lunedì, iniziare a lavorare per la ricostruzione. Così l’ex tecnico del Monaco ha firmato un biennale che lo legherà ai colori bianconeri fino all’estate del 2008 quando, sperano i più ottimisti, la Juve potrà già essere tornata nell’elìte del calcio italiano.

Deschamps è una vecchia conoscenza della Vecchia Signora con la quale ha condiviso 5 anni di trionfi tra cui tre scudetti, una Coppa Campioni e una Coppa Intercontinentale più una Coppa Italia, una Supercoppa Europea e tre Supercoppe Italiane. Con la maglia della Juve ha collezionato 178 presenze firmando 4 gol, il più importante dei quali è sicuramente quello nel match-scudetto del ’95 quando realizzò una bella rete alla rivale Parma. L’avventura a Torino finì nel ’99, al termine della peggiore stagione della Juve negli ultimi 10 anni, un’annata contraddistinta anche da frizioni più o meno pesanti tra il francese e il tecnico Marcello Lippi.

Campione del mondo e d’Europa con la maglia dei bleus e ottime partite a Londra con la maglia dei blues, ha chiuso la carriera agonistica a Valencia per poi passare sulla panchina del Monaco: picco della sua finora breve carriera da allenatore la finale di Champions persa dalla squadra del Principato con un secco 3-0 ad opera del Porto di Mourinho. Tuttavia fece molto parlare quel Monaco per la brillantezza del suo gioco e per le memorabili partite che condussero i biancorossi alla finale, tra cui due partite storiche col Real Madrid.

Ora Didier Deschamps torna nella “sua” Torino col difficile compito di essere il primo allenatore della nuova Juve, una Juve che dopo 109 anni di storia pare dover ripartire da zero.

I Video di Calcioblog