Cagliari, dopo 40 anni c’è un nuovo Nené ad alimentare i sogni degli isolani

Quaranta anni fa i tifosi sardi si innamorarono di Nené, al secolo Claudio Olinto de Carvalho. Attaccante acquistato dalla Juve sull’isola si trasformò in mezz’ala e contribuì ai buoni risultati del Cagliari negli anni sessanta, decennio conclusosi con la vittoria dello storico scudetto nella stagione 1969/70. Dopo quarant’anni esatti approda in Sardegna un altro brasiliano,


Quaranta anni fa i tifosi sardi si innamorarono di Nené, al secolo Claudio Olinto de Carvalho. Attaccante acquistato dalla Juve sull’isola si trasformò in mezz’ala e contribuì ai buoni risultati del Cagliari negli anni sessanta, decennio conclusosi con la vittoria dello storico scudetto nella stagione 1969/70. Dopo quarant’anni esatti approda in Sardegna un altro brasiliano, si chiama anche lui Nenê, anche se cambia l’accento e il nome di battesimo, Ânderson Miguel da Silva dopo questo primo scorcio di stagione ha tutte le carte in regola per far innamorare i suoi nuovi tifosi.

Acquistato durante l’estate per rimpiazzare Acquafresca ceduto all’Atalanta, Nenê ha avuto la benedizione dell’esuberante Cellino affascinato anche dal fatto di condividere il giorno di nascita con l’attaccante brasiliano, sono entrambi nati il 28 luglio. Classe ’83 ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Riachuelo. Poi veste la maglia del Santa Cruz disputando campionati minori brasiliani fino all’approdo nel Cruzeiro, 8 reti in una ventina di presenze e poi il prestito all’Ipatinga. Siamo nella stagione 2007/2008 e Nenê viene notato dai portoghesi del Nacional de Madeira (Tutti i gol di Nenê nella passata stagione).

Il suo approdo in Europa coincide con la sua esplosione, con la modesta formazione lusitana si laurea capocannoniere, 20 gol in 27 apparizioni, della Liga Sagres, grazie ai suoi gol il Nacional finisce quarto in classifica dietro solo ai mostri sacri di Porto, Benfica e Sporting Lisbona. Questo basta per convincere il Cagliari a puntare su di lui, il suo cartellino viene pagato oltre quattro milioni di euro, la società si lega a lui con un contratto quadriennale.

Nenê è un attaccante completo, secondo i portoghesi addirittura il prototipo dell’attaccante moderno. Usa con disinvoltura entrambi i piedi, il suo tiro e secco e preciso, è pericoloso sui calci piazzati e non si tira indietro quando si tratta di tentare qualcosa di più difficile. Il suo punto di forza è sicuramente il colpo di testa, è un attaccante efficace, raramente si perde in finte e dribbling, sotto questo punto di vista non si può dire che sia un tipico brasiliano. Tutto il suo repertorio è mostrato efficacemente da un video che gira in rete, e che potete gustare a fine articolo, con tutti i suoi gol della passata stagione.

Probabilmente il nuovo Nenê non porterà lo scudetto a Cagliari e magari non riuscirà a eguagliare il vecchio Nené in quanto a presenze in rossoblu, è il detentore del record assoluto. Di sicuro però la sua tecnica e le sue doti da marcatore potranno emozionare il Sant’Elia e, anche grazie al suo aiuto, la squadra di Allegri potrà bissare i buoni risultati della scorsa stagione. Per il momento il suo bottino è di quattro reti in sole cinque apparizioni, tutte decisive. La prima contro il Bari, 1-0 al San Nicola, il bis è arrivato in casa con il Genoa, 3-2 il finale. L’ultimo squillo è la doppietta di due giorni fa contro l’Atalanta. Assolutamente niente male come inizio.

Tutte le reti di Nenê con la maglia del Nacional del Madeira