Villareal-Lazio 4-1: va tutto storto ai biancocelesti, la qualificazione si fa difficile


Una partita che probabilmente la Lazio avrebbe perso ugualmente. Ma l'arbitro tedesco Kircher, protagonista teatrale di una direzione pessima, ci mette il carico da 90. I capitolini vengono raggiunti dal Villareal in classifica e adesso rischiano di essere estromessi dall'Europa League (peggior differenza reti e scontri diretti, decisiva la prossima sfida a Salisburgo). Dopo 40 secondi la Lazio potrebbe già segnare, ma Rocchi si divora un goal a tu per tu con Diego Lopez. Passano un paio di minuti e Pires sorprende Bizzarri direttamente da calcio di punizione. (Fotogallery - Il Video della partita)

Qualche secondo dopo l'arbitro espelle Baronio per un accenno di manata a Llorente. Il giocatore, nemmeno sfiorato, cade stramazzando al suolo sfoderando un'interpretazione degna di uno stuntman. La Lazio accusa il colpo e subisce il raddoppio ad opera di Cani al 13esimo. Due minuti dopo Pires segna la sua doppietta, su calcio di rigore fischiato da Kircher che vede un fallo di Diakitè su Nilmar. Il tedesco continua a distribuire cartellini alla rinfusa (a fine partita saranno 7 i sanzionati della Lazio). Ma il match potrebbe riaprirsi al 33esimo con un calcio di rigore assegnato ai biancocelesti (con conseguente espulsione per Gonzalo): Foggia tira forte ma il pallone sbatte sotto la traversa e ritorna in campo.

Nella ripresa entrano Zarate e Kolarov per Perpetuini e Siviglia. L'argentino mette subito in mostra le sue qualità e semina scompiglio nella retroguardia spagnola. Ma forse è troppo tardi perché il suo goal arriva solo al 73esimo. Dieci minuti più tardi, con la Lazio tutta proiettata in avanti, il Villareal chiude i conti: ancora una decisione dubbia di Kircher (fallo di Mauri su Cani) e altro rigore per gli spagnoli, stavolta siglato da Giuseppe Rossi.

Il tabellino
Villarrreal-Lazio 4-1 (3-0)

MARCATORI: 2' p.t. e 15' pt. su rig. Pires (V), 13 p.t. Cani (V), 28' s.t. Zarate (L), 38 s.t. Rossi (V) su rig.
VILLARREAL (4-4-2): Diego Lopez (6' s.t Oliva; Angel Lopez, Gonzalo, Godin, Capdevila; Cani, Bruno Soriano, Eguren, Pires (33' s.t Rossi); Nilmar, Llorente (13' s.t Marcano). (Fuster, Javi Venta, Escudero). All. : Valverde
LAZIO (4-2-3-1): Bizzarri; Liechsteiner, Siviglia (8' s.t Kolarov), Diakite, Radu; Perpetuini (8' s.t Zarate), Baronio; Foggia, Mauri, Eliseu; Rocchi (19' s.t Makinwa). (Muslera, Scaloni, Cribari, Brocchi). All.: Ballardini
ARBITRO: Kircher (Germania)
NOTE - Serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 22mila circa. Espulsi Baronio per comportamento non regolamentare e Gonzalo per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Radu, Diakite, Foggia, Rocchi, Llorente, Bruno, Eliseu, Zarate. Angoli: 4-1 per la Lazio. Recupero: 2'; 3'.


Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)

Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
Le foto di Villareal-Lazio (4-1)
  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: