Vieri e la voglia di tornare: vicina la firma col Boavista brasiliano

Vieri continua a giocare? Vieri smette? Nelle ultime settimane pareva ormai definitivo l’addio al calcio del Bobone nazionale, ma oggi tutto è cambiato. Tornano a suonare sirene brasiliane, non quelle del grande calcio carioca, piuttosto i richiami provengono da una piccola squadra che disputa il campionato “estudal” di Rio de Janeiro, il Boavista. Vieri ieri


Vieri continua a giocare? Vieri smette? Nelle ultime settimane pareva ormai definitivo l’addio al calcio del Bobone nazionale, ma oggi tutto è cambiato. Tornano a suonare sirene brasiliane, non quelle del grande calcio carioca, piuttosto i richiami provengono da una piccola squadra che disputa il campionato “estudal” di Rio de Janeiro, il Boavista. Vieri ieri è atterrato nella megalopoli brasiliana insieme alla fidanzata, già nella giornata di oggi potrebbe firmare il contratto che lo legherà alla piccola squadra brasiliana per almeno sei mesi: percepirà 33mila euro al mese (50mila dollari) e gli è stata garantita una casa sul mare e un autista personale (Le Foto di Vieri).

Previste gite ed escursioni a Rio e dintorni nei prossimi giorni, conoscerà le spiagge che iniziano ad affollarsi seriamente e visiterà lo stadio Maracana. In realtà il Boavista gioca le sue partite a Saquarema nello stadio Eucy de Resende Mendonca, in una cittadina a un’ora e mezzo da Rio de Janeiro e nota nel mondo come capitale dei surfisti. Pronto anche il trasferimento ad Andra dos Reis, nota località turistica della zona dove Ayrton Senna trascorreva le sue vacanze (e con lui altri ricchissimi brasiliani), dove effettivamente risiederà. L’esordio nello sconosciuto campionato locale a gennaio, il Boavista nel secondo semestre del 2010 dovrebbe poi giocare nella terza serie nazionale.

Eppure tutto lasciava presagire che Vieri alla fine si accasasse a un’altra squadra, il Botafogo di Ribeirão Preto che cercava anche Francesco Coco. La trattativa sembrava andare in porto, poi però è tutto saltato e si è fatto avanti il Boavista. Ciò che conta per Vieri, sabato presente a San Siro per vedere la partita di rugby tra l’Italia e la Nuova Zelanda, è l’esperienza brasiliana: “Penso che andare in Brasile sia una buona idea. Non avrei mai potuto giocare ancora in Italia o in Europa, voglio qualcosa che mi fornisca nuove, e diverse, motivazioni. Non ho parlato con Ronaldo ma so che troverò ugualmente gli stimoli giusti” ha riferito a Globoesporte l’ex interista pochi giorni fa. Ennesima boutade o questa volta dopo le fumate nere di Flamengo, Galaxy e Blackburn, Christian Vieri tornerà davvero a giocare? In fondo meno di un anno fa ancora faceva gol in Serie A contro la Juve