Calciomercato Inter: la verità su Frank Lampard

Gli ambienti inglesi continuano a far decollare l'ipotesi dell'addio a gennaio di Frank Lampard, istanza che prende corpo ora dopo ora basandosi sulla volontà del giocatore che ha definitivamente litigato con Abramovich e poco gradito l'approdo di un nemico storico quale Rafa Benitez.

A confermare il tutto, ci si mettono anche le proposte inoltrate dai suoi procuratori ad almeno 6 club europei e le ultimissime parole di John Terry che già reclamano il ritiro della maglia numero 8 da Stamford Bridge. Ed è proprio Terry ad essere coinvolto nella doppia trattativa, flebile ma esistente, che porterebbe lui e Lampard negli Stati Uniti nel sodalizio Los Angeles Galaxy. È una soluzione considerata minoritaria, ma da non sottovalutare soprattutto qualora, per una sorta di miracolo di piazza, Frankie dovesse rimanere in blues fino a giugno.

E se di uscita si tratterà, allora l'Inter è davvero in prima fila. La Lazio possiede molte meno chance e può essere tranquillamente smentita la notizia circolata nelle scorse ore della presenza di Lotito a Londra. Certo, pensare a un Klose bis, come concetto, fa strabuzzare gli occhi a Petkovic. Così come invece parrebbe meno logico il flirt con l'Inter che fa di tutto per sbarazzarsi di Sneijder (salvo concederlo gratis al Milan).

Per la cronaca Lampard costa praticamente zero di cartellino e sarebbe pronto a firmare un biennale da due milioni mettendo al servizio del nuovo club il proprio carisma: l'Inter c'è e forse ha già bruciato tutti, ma giocatori di carisma ne ha a bizzeffe, fin troppi e di quelli che contano e pesano. Servirebbe, piuttosto, spensieratezza. Quella di Saponara va bene infatti, praticamente preso per metà con 2,5 milioni di euro all'Empoli dove rimarrà fino a fine stagione nonostante la comproprietà tra nerazzurri e Parma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: