Due giornate di squalifica a Maicon, salterà Juve e Fiorentina

Il giudice sportivo Giampaolo Tosel, dopo pranzo, ha dovuto pronunciarsi su alcune spinose questioni riguardanti le squalifiche di Serie A. Ebbene, l’ex magistrato triestino non ha fatto sconti a Maicon, possente terzino destro dell’Inter, infliggendogli due giornate di squalifica per le offese rivolte all’assistente di Rosetti, il signor Ayroldi, negli ultimi minuti di Bologna-Inter di


Il giudice sportivo Giampaolo Tosel, dopo pranzo, ha dovuto pronunciarsi su alcune spinose questioni riguardanti le squalifiche di Serie A. Ebbene, l’ex magistrato triestino non ha fatto sconti a Maicon, possente terzino destro dell’Inter, infliggendogli due giornate di squalifica per le offese rivolte all’assistente di Rosetti, il signor Ayroldi, negli ultimi minuti di Bologna-Inter di sabato scorso. Il brasiliano, che paga un’ingenuità a cui Moratti e Branca volevano mettere un cerotto parlando di “malinteso“, salterà così non solo la sfida dei nerazzurri contro i viola, ma anche l’atteso derby d’Italia in programma il 5 dicembre prossimo. (Il Video dell’Espulsione di Maicon)

Proprio la Juve era l’altra osservata speciale dopo i cori riservati a Balotelli durante Juve-Udinese di domenica sera; se Mourinho si augurava di giocare la partitissima contro i bianconeri a porte chiuse o in campo neutro, non è stato accontentato da Tosel che a differenza della scorsa stagione ha “solo” imposto alla società juventina di pagare, come multa, 20mila euro. Pare sia stato provvidenziale l’intervento stigmatizzante dello speaker a “cori in corso”, oltre che l’assenza esplicita di riferimenti al colore della pelle del SuperMario nerazzurro.


Le Foto dell’Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon

Infine sbrogliata l’altra matassa di giornata, quello scontro tra Cruz e Rinaudo che sulle prime pareva causato esclusivamente dal giocatore napoletano, tanto che l’argentino della Lazio aveva mimato con le mani un televisore prevedendo una futura sanzione all’avversario tramite la prova tv. Ebbene, tre giornate ad entrambi i giocatori: a Cruz per il morso iniziale al difensore, a Rinaudo per la reazione (tirata di capelli e pugno andato a vuoto).


Le Foto dell'Espulsione di Maicon

Le Foto dell’Espulsione di Maicon


Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon
Le Foto dell'Espulsione di Maicon