Intertoto e UEFA: in Europa è già calcio vero

Mentre in Italia si preparano i ricorsi, si corre per riuscire a dare in tempo le liste all’UEFA, si fanno calcoli per vedere se il Milan può o meno rientrare almeno nella coppa europea più povera, nel resto d’Europa è già calcio vero. La coppa UEFA ha già disputato le partite d’andata del primo turno,

Mentre in Italia si preparano i ricorsi, si corre per riuscire a dare in tempo le liste all’UEFA, si fanno calcoli per vedere se il Milan può o meno rientrare almeno nella coppa europea più povera, nel resto d’Europa è già calcio vero. La coppa UEFA ha già disputato le partite d’andata del primo turno, mentre per chi cerca l’accesso tramite il torneo Intertoto è tempo di preparare la finale di ritorno che gli garantirà l’accesso al secondo turno. Non sono mancati i risultati a sorpresa, per molte squadre è dunque già ora di partite decisive per la stagione

In coppa UEFA per il momento sono poche le squadre importanti, da segnalare la presenza di Basilea e Artmedia, due compagini che hanno provato di recente, la seconda proprio l’anno scorso, l’ebrezza della blasonata Champions League. Per gli svizzeri non è stato arduo regolare con un netto 3 a 1 sul campo amico il Tobol, squadra kazaka. Gli slovacchi, anche loro fra le mura amiche, hanno superato con un secco 2 a 0 i georgiani del WIT. L’unico risultato a sorpresa ce l’hanno regalato gli irlandesi del Derry che sono andati a vincere per 1 a 0 sul campo del Goteborg, la squadra svedese è sicuramente più blasonata e nella gara di ritorno dovrà cercare di ribaltare il risultato. Le partite di ritorno saranno disputate il 27 luglio.

Nella coppa Intertoto c’è stata sicuramente più imprevedibilità. Il risultato più eclatante è stata la sconfitta del Villareal, superato in casa per 2 reti a 1 dagli sloveni del Maribor, sorprendente soprattutto se pensiamo che gli spagnoli giunsero fino in semifinale della Champions League. Gli scozzesi dell’Hibernian hanno perso in trasferta con i danesi dell’Odense, mentre il Newcastle non è riuscito ad andare oltre l’1 a 1 contro i norvegesi del Lillestrom, stesso risultato ma a reti bianche e stessa delusione anche per il Marsiglia che non è riuscito a superare il Dnipro, sqaudra ucraina. L’unica squadra che ha vinto nettamente è stato l’Auxerre che si è imposta per 4 a 1 sui rumeni del Farul. Oggi infine gli Hearts sfideranno l’FC Mosca, squadra all’esordio assoluto in competizioni europee. Le sfide decisive di ritorno si giocheranno il 22 luglio.

Tutte le vincitrici della coppa Intertoto così come quelle che supereranno il primo turno della UEFA si ritroveranno insieme a contendersi il secondo turno di qualificazione, dopodichè ci sarà il primo turno effettivo dal quale usciranno le 40 sqaudre della fase a gironi, secondo la nuova formula della competizione in uso da due anni. Sarà dunque una lunga maratona che si concluderà soltanto il 16 maggio con la finale di Glasgow, nella quale sarà nominata l’erede del Siviglia, campione in carica.

I Video di Calcioblog