La Juve è a caccia di rinforzi, Bettega al lavoro per prendere Cristian Ledesma

Il calcio italiano è fermo per le vacanze natalizie, i calciatori si godono le ferie ma ovviamente anche in questi giorni gli addetti ai lavori hanno il loro da fare. Una delle società che sicuramente meno si è potuta rilassare è la Juve, la crisi di gioco e di risultati hanno messo in discussione un


Il calcio italiano è fermo per le vacanze natalizie, i calciatori si godono le ferie ma ovviamente anche in questi giorni gli addetti ai lavori hanno il loro da fare. Una delle società che sicuramente meno si è potuta rilassare è la Juve, la crisi di gioco e di risultati hanno messo in discussione un progetto che soltanto qualche mese fa sembrava vincente. La prima mossa della società per provare a risalire la china è stata il reinserimento di Roberto Bettega, l’ex attaccante bianconero è ora il responsabile di tutta l’area sportiva della società. Sarà proprio lui, in collaborazione con Alessio Secco e gli altri, che dovrà capire cosa fare per aiutare la squadra a uscire da questo momento buio.

Nonostante le continue smentite della società circa interventi sul mercato dei bianconeri, in realtà è molto probabile che qualche rinforzo arriverà. Il primo nome sulla lista è quello del centrocampista Cristian Ledesma, in rotta con la Lazio di Claudio Lotito e già inseguito quest’estate. Il presidente dei biancazzurri dopo l’epilogo della vicenda Pandev probabilmente proverà a vendere il giocatore prima che lo stesso si liberi senza che la sua società possa fare cassa. La Juve sarebbe disposta a spendere una cifra pari a 5 milioni di euro per accaparrarselo, somma che potrebbe anche essere integrata con qualche contropartita tecnica, sono Molinaro e Tiago i candidati ad un eventuale scambio.

Su Ledesma però che c’è anche il Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis eccitato dai successi di Mazzarri potrebbe rimettere mano al portafogli per rinforzare ulteriormente la sua rosa. Ma resta il fatto che per la Juve uno come Ledesma sarebbe di fondamentale importanza. Il centrocampista ex Lecce è dotato di una buona visione di gioco ed è molto utile anche in fase di interdizione, il suo inserimento consentirebbe a Felipe Melo di potersi occupare della distruzione del gioco avversario, cosa in cui eccelle, e a Diego di dedicarsi alla fase offensiva senza i continui ripiegamenti difensivi a cui è costretto ora. Nei prossimi giorni si capirà se l’affare andrà in porto.