Finite le vacanze della Juve, oggi la ripresa degli allenamenti a Vinovo con Bettega

allenamento juve

La Juventus è tornata oggi al lavoro nel centro sportivo di Vinovo, il gruppo si è ritrovato in mattinata. Nel pomeriggio si è svolto un allenamento, lo staff ha potuto così valutare lo stato di forma dei bianconeri dopo la pausa. Ciro Ferrara ha potuto poi iniziare a preparare l'ultima partita di quest'anno solare: la Juve domani volerà in terra araba, mercoledì alle 18,15 (diretta su Juve Channell) incontreranno l'Al Ittihad a Jeddah. Domani mattina è prevista un'ulteriore seduta a Vinovo, poi nel pomeriggio la partenza dall'aeroporto Caselle di Torino.

Al raduno di oggi mancavano i tre sudamericani Diego, Felipe Melo e Martin Caceres, ai quali è stato concesso un giorno di pausa in più, e Sissoko, in ritiro con la nazionale maliana. Ferrara porterà con se per l'amichevole 21 giocatori, mancheranno, oltre agli assenti di oggi, ovviamente anche gli infortunati che resteranno a Torino, di questa lista fanno parte Gianluigi Buffon, Giorgio Chiellini, Mauro German Camoranesi, Jonathan Zebina, Hasan Salihamdzic e Vincenzo Iaquinta.

Oltre alla ripesa dell'attività sportiva la giornata di oggi è stata molto importante in casa Juve anche per un altro motivo e cioè la presentazione ufficiale di Roberto Bettega. L'ex centravanti bianconero ha tenuto oggi la sua prima conferenza stampa da vicedirettore generale. Nelle parole di Penna Bianca l'amore per la maglia bianconera, la voglia di mettersi subito a lavoro per riportare in alto la squadra che lo vede tornare dopo un lungo periodo di assenza in seguito ai fatti di calciopoli. Bettega ha chiesto ai tifosi il loro sostegno, se venisse a mancare questa componente sarà abbastanza difficile risalire.

Ha poi espresso rammarico per l'anticipata eliminazione dalla Champions League ma non ha nascosto il desiderio di rifarsi con la Coppa Uefa, a questa Juve serve una vittoria, la prima dopo la Serie B, per ritrovare il feeling con il successo. Bettega non rinnega niente del passato, è ancora convinto della bontà di quella Juve di cui lui è stato presidente, non esprime opinioni sulle vicende giudiziarie, preferisce aspettare l'esito dei processi. Un pensiero infine va al capitano bianconero, quell'Alessandro Del Piero che quest'anno ancora deve esplodere, Bettega lo ritiene di grande importanza per la squadra, una risolrsa in più per il prosieguo di questa stagione.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: