Collina: "Meglio l'aiuto della tecnologia per gli arbitri..."


Il dibattito sulla possibilità di aggiungere al mondo calcio una novità che rappresenterebbe un passaggio rivoluzionario della storia di questo sport è sempre all'ordine del giorno. Pierluigi Collina, designatore degli arbitri e consulente tecnico-atletico della CAN A e B, non nega le enormi difficoltà che in ogni partita i direttori di gara devono affrontare (il caso più eclatante degli ultimi mesi è sicuramente Francia-Irlanda). Difficoltà dettate dall'avanzare delle tecnologie che mostrano ogni minimo particolare di un'azione di gioco e da un clima non sempre disteso che aleggia sul calcio italiano e non solo.

Collina (intervistato da Sky), al contrario di Platini, non chiude tutte le porte all'utilizzo della tecnologia, o se preferite della moviola in campo:

"Gli arbitri non possono competere con la tecnologia. O si capisce questo, e accettiamo che possano sbagliare, oppure, ed è qui la provocazione, diamo anche agli arbitri gli stessi strumenti di chi li giudica. Non si può andare avanti così e non è solo un problema italiano. Gli arbitri vengono colpevolizzati perché non riescono a vedere con i loro occhi quello che una tecnologia, che ha fatto passi da gigante, può mostrare. Per quanto possano essere preparati e per quanto possano lavorare duramente, mai potranno competere con la tecnologia. Fuori di paradosso, un aiuto verrà certamente dagli arbitri di porta, la cui sperimentazione continua con risultati che sembrano essere positivi. Con la consapevolezza che non possono essere la soluzione del problema. Soluzione che si potrà avere soltanto con una crescita culturale, che porti ad accettare l'errore umano".

Le foto di Pierluigi Collina
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A

"Gli arbitri scendono sul terreno di gioco sapendo che la partita sarà vivisezionata per cercare gli errori da loro commessi. E i commenti negativi quasi certamente si sprecheranno. É giusto chieder loro di accettare tutto questo? Faccio una provocazione: a questo punto tanto vale utilizzare la tecnologia, altrimenti l’arbitro resterà l’unico a dover decidere con i suoi occhi mentre tutti gli altri valuteranno le sue scelte utilizzando strumenti sempre più perfetti. Il presidente Platini ha detto una cosa giusta, l’arbitraggio tradizionale è morto: occorre trovare una soluzione per ridurre il gap che oggi è enorme".

Si dice che gli arbitri siano contrari alla moviola in campo perché così resteranno sempre i protagonisti.

"Ma quando mai... Innanzitutto gli arbitri non hanno potere di decisione sulle regole, potere che spetta all'IFAB, dove non ci sono nostri rappresentanti. E poi provate a fare questa osservazione ad Hansson (l’arbitro di Francia-Irlanda, ndr). Un direttore di gara si può rovinare la carriera per un errore. Dopo anni di sacrifici, un secondo cancella tutto. A volte ci sono ripercussioni persino nel privato, con minacce e altro. E questo per non aver fischiato una episodio che la tv ha mostrato da 20 angolazioni diverse. Non ci sarebbe motivo per rifiutare".

Nell’attesa, forse infinita, che l’IFAB, l’International Board, apra alle tecnologie, che cosa si può fare?

"Sono anni che chiediamo la collaborazione di tutti, ma poi la musica cambia poco. Faccio notare una cosa: Benitez perde una gara della Premier League per un gol chiaramente irregolare (deviazione di un palloncino in Sunderland-Liverpool, ndr). Non si nasconde dietro l’arbitro, ma se la prende con la sua squadra per la prestazione negativa. Ecco, in Italia accade quasi sempre il contrario".


Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie ACollina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A

Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A
Pierluigi Collina
Collina, ex-arbitro migliore al mondo, oggi designatore unico per la Serie A

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: