Hiddink alla Juve? In Olanda sono certi


Ciro Ferrara vive la vigilia dei due impegni in campionato che lo attendono nei primi 10 giorni del 2010, con Parma e Milan, letteralmente appeso ad un filo. Guus Hiddink, il vecchio filibustiere della panchina, sarebbe pronto a subentrargli e la Juventus avrebbe già raggiunto un accordo di massima con lui. Troppo, davvero troppe, le 5 sconfitte in 6 gare che hanno spazzato via dalle prospettive dei bianconeri la possibilità di giocare la Champions League e qualsiasi velleità di vittoria finale in campionato.

Non sono solo le sconfitte il problema: nella Juventus di Ferrara non funziona nulla. Nessuno dei moduli provati ha dato certezze, il rendimento di giocatori arrivati come "campioni" nel calciomercato estivo non è mai stato all'altezza ed ora la caccia al responsabile sembra aver trovato nell'inesperto tecnico partenopeo il problema.

Hiddink sarebbe la soluzione, lui che lo scorso anno rivitalizzò il Chelsea abulico di Felipe Scolari in poche settimane e che proprio con i blues fu il giustiziere in Champions della Juventus di Claudio Ranieri. Se queste sono le intenzioni sarebbe stato probabilmente meglio, decisamente meglio, rimuovere dall'incarico Ferrara senza aspettare le prossime due gare. Staremo a vedere se stavolta, sarebbe una delle prime volte, la dirigenza bianconera avrà azzeccato la mossa.

  • shares
  • Mail