Balotelli: “Il pubblico di Verona mi fa schifo”, Tosi risponde: “Non sarà mai un campione”

Strascico polemico durissimo dopo Chievo – Inter. Protagonista, ancora una volta, l’uomo della partita Mario Balotelli. L’attaccante nerazzurro, intervistato da Sky nell’immediato post partita, si è lasciato andare ad uno sfogo pesante contro il pubblico presente allo Stadio e contro l’intera città di Verona pur non sollecitato dal giornalista di turno. La colpa, come di

di


Strascico polemico durissimo dopo Chievo – Inter. Protagonista, ancora una volta, l’uomo della partita Mario Balotelli. L’attaccante nerazzurro, intervistato da Sky nell’immediato post partita, si è lasciato andare ad uno sfogo pesante contro il pubblico presente allo Stadio e contro l’intera città di Verona pur non sollecitato dal giornalista di turno. La colpa, come di consueto, sarebbe dei cori contro di lui che (seppur non sottolineati dai media e dagli altri giocatori in campo) lo avrebbero bersagliato per tutti i 90 minuti:

Voglio dire una cosa: ogni volta che vengo qui a Verona mi rendo conto che questo pubblico mi fa sempre più schifo.

Dopo che Mourinho aveva cercato di minimizzare l’accaduto (“se succede qualcosa in tribuna non fa niente, non facciamo drammi per questo. È stata una partita di professionisti, una grande mattina di calcio“) arriva però la plateale reazione del Sindaco Flavio Tosi:

Balotelli è un ragazzino immaturo e presuntuoso. Non sarà mai un campione. I veri campioni sono tali quando sono anche umili e hanno buon senso. Balotelli non possiede queste caratteristiche. Prendersela poi con il pubblico del Chievo, tra i più corretti d’Italia, è paradossale. Povero Balotelli non sarà mai un campione.

La polemica continua…

I Video di Calcioblog