Buffon e il suo futuro

L’asse Torino-Milano non è mai stato così bollente come in questi giorni a causa di un calciomercato che impazza. Interessante in tal senso è allora il valzer di portieri che potrebbe scatenarsi tra le due città, valzer cominciato proprio nella giornata di ieri con l’ufficializzazione di Abbiati che dal Milan è passato al Torino: stessa

L’asse Torino-Milano non è mai stato così bollente come in questi giorni a causa di un calciomercato che impazza. Interessante in tal senso è allora il valzer di portieri che potrebbe scatenarsi tra le due città, valzer cominciato proprio nella giornata di ieri con l’ufficializzazione di Abbiati che dal Milan è passato al Torino: stessa città dell’anno passato ma colori nettamente diversi. Non finisce però qua perché come è noto il portiere campione del mondo Gigi Buffon è oggetto di desideri non solo della compagine del cavaliere ma, udite udite, anche di Moratti che pensa, a mio avviso, di essere nel bel mezzo di una partita di “asso piglia tutto”. Così il patron dell’Inter ha offerto Toldo e 20 milioni al ds Secco, il quale ora inizia a pensarci anche per la lite Milan-Juve dopo le parole di Tardelli e dopo lo “sgarbo” per aver ceduto Abbiati proprio al Toro (c’era infatti un accordo per cui Buffon in rossonero sarebbe andato in cambio di Abbiati). C’è però un però. C’è una terza voce di corridoio infatti per cui sembra che il diretto interessato, Buffon appunto, abbia pronunziato le seguenti parole: “Se la Juve vuole tenermi allora sono disposto a restare anche in B”. Come andrà a finire? Non ci sorprenderemo se, addirittura, il portierone finisse in prestito per un anno alla Roma in cambio di Curci… ma forse vagheggio…

I Video di Calcioblog