Calciomercato, futuro incerto per Huntelaar e Quaresma: in prestito la prossima settimana?

Anno di mondiali, il mercato di gennaio diventa sempre particolare: già, perché ci sono i cosiddetti campioni, magari profeti in patria, che ricevano garanzie dai commissari tecnici, del tipo “se giochi ti convoco“. E allora a metà anno, con alle spalle decine di di panchine, decidono che è meglio darsi alla fuga, prestitino veloce e


Anno di mondiali, il mercato di gennaio diventa sempre particolare: già, perché ci sono i cosiddetti campioni, magari profeti in patria, che ricevano garanzie dai commissari tecnici, del tipo “se giochi ti convoco“. E allora a metà anno, con alle spalle decine di di panchine, decidono che è meglio darsi alla fuga, prestitino veloce e via, catapultati in una nuova realtà, club e campionato diverso. Ruud Van Nistelrooy è vicinissimo all’Amburgo, Tiago invece ha scelto l’Atletico Madrid: sono due esempi non a caso, anzi calzanti più che mai con le storie di altri due giocatori, ora a Milano ma probabilmente per niente protagonisti del derby di domani sera, che condividono aspirazioni, nazionalità e voglia di emigrare coi due sopracitati.

Stiamo parlando ovviamente di Jan Klaas Huntelaar, il “cacciatore” milanista che ha incantato col Catania e poco altro, e di Ricardo Quaresma, er trivela dall’esterno leggendario che col nerazzurro interista addosso non ha mai convinto. Uno olandese, l’altro portoghese, come Van Nistelrooy e Tiago, entrambi con la valigia in mano e con la voglia di esserci in Sudafrica. A patto di arrivare a giugno in forma, e per arrivarci bisogna giocare. The Hunter è appetito dal West Ham, nuova proprietà e ambizioni a lungo termine: “Lui è un top player e per noi è importante acquistare un bomber prima della chiusura del mercato invernale. Siamo disposti a offrire circa 400 mila euro al mese per un breve periodo di prestito” ha detto David Gold, pronto dunque a fargli percepire più di due milioni di euro per calcare il Boylen Ground.

Il lusitano, che col Porto faceva innamorare in maniera inversamente proporzionale a quanto proposto a San Siro, è invece tentato di tornare in patria. L’agente di Mourinho, Jorge Mendes, è arrivato a Milano con una proposta per Moratti: lasciare andare in prestito il suo giocatore allo Sporting Lisbona per consentirgli di disputare i mondiali. Sul piatto, qualche giovane interessante che la società di Via Durini potrà vagliare con l’esperto portoghese, al secolo Special One: Pereirinha, Adrien Silva e Daniel Carriço sono giovani di prospettiva stabilmente nel giro dell’Under 21 lusitana, ma il nome più appetibile proposto all’Inter è quello di Miguel Veloso, 23enne ma già esperto centrocampista inseguito a lungo da Corvino e la Fiorentina. La settimana prossima sarà calda, con occhi puntati anche su Ledesma della Lazio: alla fine, in ogni modo, potrebbe essere lui il centrocampista che Mourinho richiede da tempo.