Coppa D’Africa: Asamoah stende l’Angola, Ghana in semifinale, fuori anche la Costa D’Avorio

Prima appuntamento con i quarti di finale della Coppa D’Africa all’insegna delle grandi sorprese. Nel primo incontro, disputato nel tardo pomeriggio a Luanda, i padroni di casa dell’Angola cedono al sempre più sorprendente Ghana, che nonostante il forfait per infortunio di quasi tutti i suoi uomini migliori, eguaglia il risultato ottenuto due anni fa, raggiungendo


Prima appuntamento con i quarti di finale della Coppa D’Africa all’insegna delle grandi sorprese. Nel primo incontro, disputato nel tardo pomeriggio a Luanda, i padroni di casa dell’Angola cedono al sempre più sorprendente Ghana, che nonostante il forfait per infortunio di quasi tutti i suoi uomini migliori, eguaglia il risultato ottenuto due anni fa, raggiungendo le semifinali della competizione. L’incontro, assai deludente, viene sbloccato dopo un quarto d’ora l’attaccante ex Udinese Asamoah, dopo che nei primi minuti erano stati i rossoneri a rendersi più pericolosi.

Dopo il vantaggio gli uomini di Rajevac si rintanano nella propria metà campo, chiudendo ogni spazio all’Angola, comunque apparso poco incisivo. L’unica vera grande palla gol per i padroni di casa arriva infatti nei minuti di recupero, quando Vorsah salva miracolosamente sulla linea a portiere battuto un tiro di Kali, gettando nello sconforto le migliaia di tifosi angolani assiepati sugli spalti. In serata, match molto più spettacolare ma dal risultato non meno sorprendente: l’Algeria elimina infatti clamorosamente la favoritissima Costa D’Avorio, battendola 3-2 dopo i tempi supplementari.

Per gli ivoriani le cose sembrano mettersi subito per il meglio, dopo soli quattro minuti di gioco infatti Kalou infatti insacca, approfittando di un errore di Bougherra. Dieci minuti più tardi Drogba reclama un calcio di rigore per un presunto fallo dello stesso difensore centrale, ma il direttore di gara fa cenno di rialzarsi. Col passare dei minuti, i nordafricani acquistano però fiducia e nel finale di primo tempo trovano il pari con Matmour, sfiorando anche il raddoppio immediatamente dopo, al termine di una grande azione imbastita dai due “italiani” Meghni e Ghezzal.

La ripresa è molto emozionante, con continui capovolgimenti di fronte e occasioni da entrambe le parti, fino al nuovo vantaggio degli Elefanti siglato allo scadere da Keita, che sembra chiudere definitivamente l’incontro. Ma gli algerini non mollano e in pieno recupero Bougherra insacca di testa, gelando i tifosi ivoriani già festanti. Si va ai supplementari e l’Algeria mostra una maggiore lucidità mettendo a segno pochi minuti dopo la ripresa del gioco la rete della vittoria con il neo entrato Bouazza. C’è ancora tempo per una rete annullata a Kolo a causa di un fuorigioco piuttosto dubbio e per una grande parata di Chaouchi su Drogba, ma alla fine sono i maghrebini a festeggiare, anche se forse in maniera non del tutto meritata.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Coppa d'Africa

Tutto su Coppa d'Africa →